ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06202019-124726


Thesis type
Tesi di specializzazione (3 anni)
Author
BERTI, SILVIA
URN
etd-06202019-124726
Title
Nematodi respiratori e altri endoparassiti in gatti di proprieta e ospitati in un gattile
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
PATOLOGIA E CLINICA DEGLI ANIMALI D'AFFEZIONE
Supervisors
relatore Prof.ssa Perrucci, Stefania
relatore Prof.ssa Marchetti, Veronica
Parole chiave
  • nematodi cardiorespiratori
  • prevalenza
  • gatto
  • Toscana
  • forme cliniche
Data inizio appello
12/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Riassunto analitico
Nel periodo Novembre 2018 - Maggio 2019, 49 campioni fecali individuali e 8 pool fecali di gatto sono stati esaminati per la ricerca di endoparassiti, con particolare riferimento ai nematodi cardiorespiratori. I gatti esaminati includono animali di entrambi i sessi e di diversa età, gatti ospitati in un gattile e gatti di proprietà di diversi comuni delle province di Firenze e Pisa. Tutti i gatti esaminati avevano inoltre contatti con l’ambiente esterno. I campioni fecali sono stati analizzati tramite flottazione con soluzione a bassa densità e la tecnica di Baermann. I sedimenti dei Baermann positivi all’esame microscopico per la presenza di larve di Aelurostrongylus abstrusus sono stati sottoposti ad analisi molecolare. Dai risultati ottenuti è emerso che Il 28,1% (16/57) degli animali è risultato positivo. I parassiti intestinali 24,6% (14/57) hanno mostrato una prevalenza più elevata dei cardiorespiratori 12,3% (7/57). Il parassita più frequente è stato Aelurostrongylus abstrusus con una prevalenza del 12,3% (7/57), seguito da Toxocora cati 8,8% (5/57), Cystoisospora rivolta 3,5% (2/57), Cryptosporidium spp. 3,5% (2/57), Giardia duodenalis 3,5% (2/57), i vermi uncinati (Ancylostoma /Uncinaria) 1,7% (1/57), Mesocestoides sp. 1,7% (1/57) e Cystoisospora felis 1,7% (1/57). Le prevalenze più elevate sono state riscontrate nei gatti residenti nel gattile 62,5% (10/16), per i parassiti intestinali 50% (8/16) rispetto ai cardiorespiratori 12,5% (2/16). I nuovi ingressi nel gattile hanno mostrato una prevalenza identica per i cardiorespiratori 17,4% (4/23) e per gli intestinali 17,4% (4/23). I parassiti cardiorespiratori hanno mostrato una prevalenza più elevata nei gatti maschi 21,4% (6/28) rispetto alle femmine 4,8% (1/21), nei soggetti giovani 28,6% (2/7) rispetto agli anziani 23,8% (5/21), ma queste differenze non sono risultate statisticamente signicative. La prevalenza di A. abstrusus negli animali con sintomi respiratori è stata del 42,8% (3/7). La PCR ha confermato la positività per A. abstrusus in 3 dei 6 gatti positivi alla microscopia. I risultati ottenuti mostrano, non solo che A. abstrusus è presente nel territorio delle province di Pisa e Firenze, ma anche che è il parassita con la prevalenza più elevata tra quelli identificati in questo studio ed è causa di forme sintomatiche.
File