ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06202016-212150


Thesis type
Tesi di specializzazione (3 anni)
Author
TRIMARCHI, DONATA
URN
etd-06202016-212150
Title
Insetti edibili: rischi alimentari e aspetti normativi
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
ISPEZIONE DEGLI ALIMENTI DI ORIGINE ANIMALE
Supervisors
relatore Dott.ssa Nuvoloni, Roberta
correlatore Dott. Belluco, Simone
Parole chiave
  • insetti
  • alimento
  • sicurezza alimentare
Data inizio appello
20/07/2016;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
La necessità di garantire la sicurezza alimentare ad una popolazione mondiale che, nel 2050, si prospetta di oltre 9 miliardi di persone ha spinto la comunità scientifica a guardare, con crescente interesse, all’impiego degli insetti come fonte di proteine per l’uomo e come mangimi per gli animali.
La complessità e l’enorme quantità di informazioni che deriva dall’analisi della letteratura offre un’utile indicazione circa l’importanza che il tema ha recentemente acquisito in tutti i campi scientifici.
Gli insetti rappresentano una fonte di proteine e grassi più efficiente rispetto agli animali da reddito tradizionalmente allevati, producono meno gas serra e possono essere utilizzati per decomporre i rifiuti.
Il consumo di insetti inoltre non è una novità per l’uomo. La FAO dichiara che gli insetti integrano già la dieta di circa 2 miliardi di persone ed hanno sempre fatto parte dell’alimentazione umana. Sono però necessarie ulteriori ricerche per ottimizzare i sistemi di allevamento e verificare gli eventuali rischi per la salute e il benessere degli uomini e degli animali.
Inoltre la legislazione sull’utilizzo d’insetti, nella maggior parte dei paesi industrializzati, non è adeguata e rappresenta quindi un vincolo. Occorre dunque che vengano approvate norme per la produzione e la trasformazione sicura di prodotti alimentari a base di insetti per consentire di sviluppare allevamenti su piccola e larga scala e poter quindi impiegare gli insetti nell’industria alimentare e mangimistica.
Tuttavia la non predisposizione al consumo di tali risorse in molti paesi occidentali rimane uno dei maggiori ostacoli all'adozione degli insetti come fonti di proteine; tale aspetto necessita di ulteriori ricerche di valutazione socio-economiche per stimare la percezione del consumatore occidentale e fornire una corretta ed efficace informazione ai diversi soggetti coinvolti affinché l’aspetto innovativo possa essere accettato e condiviso.
La sfida per la comunità scientifica nazionale e internazionale è quindi rendere possibile l’aumento della produttività alimentare per mezzo di sistemi alimentari sostenibili, per garantire un’alimentazione sana, sicura, sufficiente e dignitosa per ogni essere umano.
File