ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06192011-205737


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
SCALISE, PAOLA
URN
etd-06192011-205737
Title
Complicanze vascolari arteriose post trapianto ortotopico di fegato: studio monocentrico di incidenza e trattamento.
Struttura
MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Bartolozzi, Carlo
Parole chiave
  • complicanze
  • arteria epatica
  • tecniche interventistiche endovascolari
  • TOF
Data inizio appello
19/07/2011;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
19/07/2051
Riassunto analitico
Complicanze vascolari arteriose post trapianto ortotopico di fegato: studio monocentrico di incidenza e trattamento.<br><br>Il trapianto ortotopico di fegato (TOF) rappresenta l’intervento di prima scelta nel trattamento dei pazienti affetti da epatopatia acuta o cronica e/o lesioni focali epatiche, quali il carcinoma epatocellulare (HCC).<br>Le complicanze postoperatorie in seguito a TOF sono rappresentate prevalentemente da complicanze vascolari e biliari: le complicanze vascolari arteriose rappresentano la seconda causa più frequente di graft failure dopo il rigetto, e possono limitare il successo a lungo termine dell’intervento. Tali condizioni costituiscono perciò una minaccia per il graft e per la vita del paziente, e dovrebbero essere sospettate, identificate e tempestivamente trattate nel paziente trapiantato. I pazienti trapianti sono sottoposti a stretto follow-up post chirurgico per individuare precocemente eventuali complicanze vascolari arteriose, la cui diagnosi viene frequentemente posta sulla base dell’imaging a causa della mancanza di sintomi clinici specifici. Le manifestazioni cliniche delle complicanze vascolari arteriose si dimostrano spesso aspecifiche e indistinguibili dalle altre complicanze post TOF, e l’imaging risulta perciò fondamentale per formulare una diagnosi.<br>In tale contesto, la Radiodiagnostica e la Radiodiagnostica Interventistica rivestono un ruolo centrale, in quanto consentono un precoce intervento diagnostico e terapeutico delle complicanze vascolari e non vascolari, essenziale per la sopravvivenza del paziente trapiantato e del graft. <br>Le opzioni terapeutiche classicamente utilizzate nel trattamento delle complicanze vascolari conseguenti a trapianto ortotopico di fegato sono rappresentate dalla chirurgia e dal retrapianto. Tuttavia, le procedure interventistiche endovascolari costituiscono modalità di intervento a minor invasività rispetto alla chirurgia tradizionale e sono caratterizzate da alta percentuale di successi e ridotta insorgenza di complicanze; rappresentano perciò un metodo efficace per il trattamento delle complicanze vascolari arteriose post TOF che consente di incrementare la sopravvivenza del graft e del paziente e di evitare, nella maggior parte dei casi, la necessità di revisione chirurgica e di esecuzione di un nuovo trapianto.<br>Scopo del nostro studio è pertanto valutare incidenza e modalità di trattamento delle complicanze vascolari arteriose riscontrate in una serie di pazienti sottoposti a TOF presso il Centro di Trapiantologia Epatica dell’AOUP nel periodo compreso tra Gennaio 2009 e Gennaio 2011. <br>
File