ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06192010-172203


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
PAGNI, ALESSIA
URN
etd-06192010-172203
Title
LE AZIENDE DEL SETTORE ARREDAMENTO: IL CASO POLTRONA FRAU
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
MANAGEMENT & CONTROLLO
Supervisors
relatore Prof. Verona, Roberto
Parole chiave
  • arredamento
  • poltrona frau
  • mobili
Data inizio appello
12/07/2010;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
12/07/2050
Riassunto analitico
Il settore arredamento comprende le imprese dedite alla realizzazione di un insieme di prodotti e servizi finalizzati alla soddisfazione del bisogno di arredare l’ambiente domestico, l’ufficio o gli spazi pubblici. Nel settore arredamento italiano nel 2009 hanno operato circa 33˙145 aziende, sviluppando un fatturato pari a 20,5 miliardi di euro.
Lo scopo del presente lavoro è quello di tracciare un quadro generale del settore, analizzandone le peculiarità e gli aspetti più problematici, terminando poi con l’esame di Poltrona Frau, unica azienda operante nel campo dell’arredamento ad essere quotata alla Borsa di Milano.
In tale ottica, dopo aver brevemente tratteggiato la situazione attuale del settore e la sua evoluzione nel corso del tempo, siamo passati alla descrizione della filiera produttiva, dalla quale è emerso che il mobile finito è l’output di un insieme di attività, che partono dalla progettazione per arrivare al montaggio e alla successiva distribuzione, svolte da diversi attori economici. Si è quindi rilevato che il mobilificio spesso svolge solo la fase di montaggio finale, rivolgendosi ad aziende sub-fornitrici per l’approvvigionamento di componenti e semilavorati; il decentramento produttivo è infatti un fenomeno che contraddistingue l’industria dei mobili italiana. Altro tratto caratteristico della filiera dell’arredamento che abbiamo preso in considerazione è la distribuzione, altamente frammentata, nella maggior parte dei casi supportata dall’intermediazione di agenti plurimandatari e spesso in conflitto con la produzione.
Successivamente abbiamo analizzato altre peculiarità del sistema arredamento e prima fra tutte la dimensione ridotta delle unità produttive che vi operano, che porta ad alcuni vantaggi come la flessibilità e la rapidità di adattamento ai cambiamenti esterni ma anche ad alcune problematiche come la mancanza di una struttura organizzativa formalizzata e l’accentramento del potere nelle mani dell’imprenditore. Alla eccessiva polverizzazione delle aziende del settore, corrisponde però una loro concentrazione territoriale, all’interno dei distretti industriali, che nascono dall’aggregazione di più imprese indipendenti, ognuna delle quali è specializzata in una specifica fase del processo produttivo. Un ulteriore aspetto preso in considerazione nel presente lavoro è l’importanza del marketing e della comunicazione, che devono essere coerenti con la gestione della filiera produttiva e con la distribuzione e che si possono estrinsecare in varie modalità, a partire dalla partecipazione alle fiere di settore, al visual merchandising, fino alla creazione del sito internet aziendale, usato come mezzo di interazione con i clienti.
Nel corso della trattazione si sono poi esaminate le prospettive future del settore a livello mondiale, prendendo in considerazione soprattutto l’avanzata dei prodotti cinesi e l’ampliamento del mercato di riferimento e in particolare del segmento dei consumatori di fascia medio-alta. Si è poi passati a considerare la situazione dell’Italia in questo contesto di riferimento e il suo grado di apertura nei confronti dei mercati internazionali. Si è potuto così osservare l’esigenza di un passaggio da un’impostazione tradizionale basata sulla mera esportazione ad un concetto di internazionalizzazione più strategico e duraturo. Infine si sono brevemente definiti alcuni cambiamenti necessari per la sopravvivenza delle aziende mobiliere nello scenario futuro, caratterizzato da altissimi livelli di concorrenza.
Per concludere, si è analizzato un caso pratico di azienda operante nel settore arredamento: Poltrona Frau. Essa rappresenta un’impresa di successo, che ha saputo distinguersi dalle altre operanti nello stesso settore, attuando scelte innovative, come l’apertura del proprio capitale sociale al fondo di Private Equity Charme Investments, la strategia di acquisizioni volta alla creazione di un Gruppo forte di elevate dimensioni ed infine la quotazione in Borsa. Nel presente lavoro si forniscono quindi una serie di informazioni riguardo alla storia della società e al suo Business Model, per finire poi con la valutazione del suo andamento economico-finanziario.
File