ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06152010-073500


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
MANNA, MANUELA
email address
manuelamanna@virgilio.it
URN
etd-06152010-073500
Title
Stato dell'arte su veicoli per la mobilita in ambito urbano e loro integrazione in sistemi di trasporto
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA CIVILE
Commissione
relatore Dott.ssa Cepolina, Elvezia
Parole chiave
  • mobilità
  • trasporto urbano
  • sistemi di trasporto
Data inizio appello
05/07/2010;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
05/07/2050
Riassunto analitico
Questa tesi analizza il problema della mobilità in ambito urbano e della sostenibilità ambientale, anche in termini di innovazione tecnologica (nuovi veicoli) e comportamentale (nuovo approccio dei cittadini rispetto ai sistemi di trasporto alternativi all’uso dell’auto privata).<br>Gran parte della mobilità che in Italia si manifesta con l’utilizzo di mezzi di trasporto avviene quasi totalmente all’interno delle aree urbane; la congestione del traffico veicolare, e il conseguente innalzamento del livello di inquinamento acustico e ambientale, continua a crescere a causa:<br>• dell’aumento del numero di autovetture per abitante, mentre il numero medio di occupanti di autovetture tende a diminuire; <br>• della morfologia di città impreparata a sostenere il tipo di mobilità che è derivata dalla diffusione del motore a scoppio: l’Italia è ai primissimi posti al mondo nel rapporto tra numero delle automobili ed abitanti, pur avendo un assetto territoriale ed urbano che ne avrebbe dovuto limitare (e sconsigliare) la crescente diffusione;<br>• della struttura dei flussi interni al tessuto urbano, caratterizzata dalla disposizione casuale dei punti di partenza, di transito e di arrivo relativi agli spostamenti dei singoli cittadini; mentre in passato ci si muoveva per spostamenti sistematici casa-lavoro, casa-studio, oggi, invece, ci si sposta in auto anche per altri motivi (per il tempo libero, per affari propri, per acquisti) e, spesso, per coprire brevi distanze che sarebbero percorribili più velocemente a piedi o in bicicletta (gli spostamenti urbani di maggiore frequenza riguardano distanze di 3-5 km; <br>• dei problemi legati alla psicologia del consumatore, che preferisce utilizzare l&#39;auto privata illudendosi di risparmiare tempo rispetto agli spostamenti con i mezzi pubblici.<br>
File