ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06142019-194137


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
RIZZO PINNA, MARIA GIOVANNA
URN
etd-06142019-194137
Title
Saggio sullo sviluppo larvale di Ficopomatus enigmaticus: un'applicazione per la valutazione di tossicità nei sedimenti marini.
Struttura
BIOLOGIA
Corso di studi
BIOLOGIA MARINA
Supervisors
relatore Prof. Pretti, Carlo
controrelatore Prof. Castelli, Alberto
controrelatore Prof. Scarpato, Roberto
Parole chiave
  • Ficopomatus enigmaticus
  • biossay
  • larval development
  • sedimenti marini
  • valutazione di tossicità
Data inizio appello
15/07/2019;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
15/07/2089
Riassunto analitico
L’importanza della valutazione tossicologica di colonna d’acqua e sedimenti degli ecosistemi marini risulta sempre più evidente a causa delle continue emissioni di contaminanti nell’ambiente da diverse fonti. Sebbene le analisi chimiche consentano di rilevare e quantificare grado e natura dell’inquinamento, non forniscono informazioni riguardo gli effetti biologici. Tra le varie fasi del ciclo biologico degli invertebrati, i primi stadi vitali risultano essere i più sensibili ai contaminanti. Per questo motivo nel corso degli anni sono stati sviluppati numerosi test di sviluppo embrio-larvale su echinoidei, molluschi bivalvi e gasteropodi per la valutazione della qualità di acque e sedimenti. Tuttavia, la maggior parte di questi test di tossicità si basa su organismi raccolti sul campo che producono solo gameti vitali in determinati periodi dell'anno, aspetto che limita il loro uso nei test di tossicità di routine.
Lo studio in esame si propone l’obbiettivo di valutare la possibilità di impiego del polichete serpulide Ficopomatus enigmaticus come organismo modello per i test di sviluppo larvale per il monitoraggio delle acque marine e dei sedimenti in sostituzione/aggiunta di altri saggi di sviluppo larvale, quale ad esempio quello con Crassostrea gigas. Il serpulide F.enigmaticus è un organismo formante reefs, di origine incerta, diffuso in aree tropicali e temperate ed in Mediterraneo rappresenta una specie. È una specie eurialina che può sopravvivere in un'ampia gamma di condizioni di salinità (fino a 55 PSU), pH (4-9) e temperature (0 ° -35 ° C); è una specie dioica capace di emettere gameti in diverse stagioni e in diverse condizioni di salinità. In questo studio è stato condotto un saggio di sviluppo larvale con campioni ambientali complessi come i sedimenti. I campioni di sedimenti (elutriati), a diversi livelli di contaminazione chimica inorganica ed organica (da bassa ad alta), sono stati raccolti nell'area portuale di Ancona (Italia). La qualità ecologica dei sedimenti è stata valutata con un approccio basato sul Weight of Evidence (WoE) attraverso un software dedicato che tiene conto delle interazioni tra due differenti linee di evidenza (effetti tossici e contaminazione chimica). E’stata utilizzata una classica batteria di saggi con tre differenti organismi: C.gigas (test di sviluppo larvale), Phaeodactylum tricornutum (inibizione della crescita) e Corophium orientale (test di mortalità). Parallelamente a questa simulazione ne è stata condotta un’altra introducendo il saggio con F. enigmaticus al posto di quello con C. gigas. I risultati ottenuti indicano livelli di sensibilità equivalenti tra il saggio sviluppo larvale con F. enigmaticus e quello con C. gigas; la valutazione WoE prevista dal D.M. 173 del 2016 mostra che sia la valutazione effettuata con la batteria C. gigas/P. tricornutum/C. orientale che la valutazione effettuata con la batteria F. enigmaticus/P. tricornutum/C. orientale esprime la stessa classe di qualità dei sedimenti. Per questo motivo lo studio indica che il saggio di sviluppo larvale con F. enigmaticus possiede potenzialità di impiego nelle procedure di valutazione della qualità di matrici complesse quali i sedimenti marini.
File