ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-06142004-124300


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
Signorini, Andrea
email address
andreasignorini@katamail.com
URN
etd-06142004-124300
Thesis title
Comandi di volo Fly-By-Wire: sviluppo e convalidazione sperimentale di modelli della dinamica di servovalvole DDV a molteplice ridondanza elettrica
Department
INGEGNERIA
Course of study
INGEGNERIA AEROSPAZIALE
Supervisors
relatore Denti, Eugenio
relatore Prof. Galatolo, Roberto
relatore Dott. Di Rito, Gianpietro
Keywords
  • fly-by-wire
  • modelli della dinamica
  • DDV
  • servovalvole
  • molteplice ridondanza
  • failure elettriche
  • avarie elettriche
  • impianti aeronautici
  • comandi di volo
Graduation session start date
12/07/2004
Availability
Partial
Release date
12/07/2044
Summary
La presente tesi si inserisce nell'ambito delle attività di ricerca in corso presso il Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale (DIA) dell'Università di Pisa relative allo studio di moderni sistemi di comandi di volo Fly-By-Wire (FBW)con attuazione idraulica, nei quali la regolazione di potenza per gli attuatori è spesso ottenuta con servovalvole proporzionali ad azionamento diretto (Direct Drive Valve, DDV).
Il lavoro di tesi ha come scopo lo sviluppo e la convalidazione sperimentale di modelli teorici e numerici per la caratterizzazione del motore elettrico lineare a magneti permanenti (Linear Force Motor, LFM) di una servovalvola DDV a molteplice ridondanza utilizzata per la movimentazione delle superfici mobili di un moderno velivolo con tecnologia FBW.
La prima parte del lavoro è dedicata allo sviluppo in ambiente Matlab/Simulink® di un modello teorico del LFM basato sulla costruzione e la risoluzione del circuito magnetico equivalente, con particolare riferimento alle condizioni di avaria elettrica che possono occorrere al sistema.
Nella seconda parte sono stati raccolti i dati sperimentali relativi ad una servovalvola DDV per impiego aeronautico presente nei laboratori del DIA, mediante l'uso del toolbox di Matlab/SImulink® xPC Target.
A conclusione del lavoro è stato effettuato un confronto tra i dati raccolti durante le attività sperimentali e quelli forniti dai modelli precedentemente sviluppati, al fine di convalidarne i risultati.
File