ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06082006-224637


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Ruffa, Chiara
email address
chiaretta@sssup.it
URN
etd-06082006-224637
Title
LA COSTRUZIONE DI UN REGIME DEMOCRATICO DOPO UNA GUERRA CIVILE. Profili teorici ed empirici. BUILDING A DEMOCRATIC REGIME AFTER A CIVIL WAR. Theoretical and empirical perspectives.
Struttura
SCIENZE POLITICHE
Corso di studi
POLITICHE E RELAZIONI INTERNAZIONALI
Supervisors
relatore Dott. Andretta, Massimiliano
relatore Prof. Bardi, Luciano
Parole chiave
  • peacebuilding
  • democratization
  • peace-agreement
  • regime change
  • Kaplan Meier
Data inizio appello
03/07/2006;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Il lavoro si propone di analizzare la ricostruzione di un regime democratico in una fase successiva ad una guerra civile, attraverso un'analisi teorica ed empirica. Le posizioni della letteratura sulla democratizzazione e sul peacebuilding sono analizzate criticamente, tentando di estrapolarne paradigmi utili alla ricostruzione del regime. A partire da questa piattaforma comune, che prende in considerazione tre dimensioni rilevanti di intensità del conflitto, attori interni e attori internazionali, si possono formulare alcune ipotesi da verificare a livello empirico. A questo punto, si delimita il campo d'indagine a tutte le guerre civili ad alta intensità scoppiate tra il 1989 ed il 2004 e si rintraccia l'indice di sopravvivenza del trattato di pace, stipulato tra le parti in lotta, come indicatore del regime in via di ricostruzione (utilizzando il metodo Kaplan Meier). Si possono perciò verificare le correlazioni formulate nelle ipotesi, quali la correlazione tra la stabilità di un trattato di pace e dimensioni quali la tipologia di regime precedente (autocrazia, democrazia, semi-democrazia) oppure i cleavages etnici. Le conclusioni che si possono trarre dall'analisi empirica appaiono cruciali per il superamento di alcuni limiti delle teorie sulla democratizzazione, per rendere più predittivi i principali modelli di peacebuilding ed abbozzare forse un'unica struttura teorica.
File