ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06052010-104931


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
BOSCHI, LAURA
URN
etd-06052010-104931
Title
Visual Merchandising: analisi nel mercato fisico e virtuale
Struttura
INTERFACOLTA'
Corso di studi
SISTEMI E PROGETTI DI COMUNICAZIONE
Commissione
relatore Prof.ssa Tongiani, Maria Giovanna
Parole chiave
  • comunicazione
  • visual merchandising
Data inizio appello
12/07/2010;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
12/07/2050
Riassunto analitico
I luoghi di acquisto stanno diventando il settore principale di investimento da parte delle aziende. Ciò dipende da varie ragioni, in primis da una quantità sempre maggiore di tempo libero dedicato allo shopping, che è esso stesso un attività ricreativa come lo sport o il passeggio. Per rispondere a questa nuova situazione i luoghi di consumo stanno cercando d’incorporare attrazioni e divertimenti, perché sembra che ogni scelta di acquisto si concentri laddove vi sono più emozioni o svaghi. Queste due strategie – conquistare l’attenzione del consumatore ed offrirgli dosi sempre maggiori di entertainment – introducono un nuovo modo di pensare, di concepire lo spazio di vendita. Esso diviene il piano competitivo sul quale le aziende, soprattutto del settore moda-lusso, si confrontano attraverso strategie commerciali- comunicative che intrattengano ed emozionino il consumatore. Il punto vendita, appartenete al mercato “reale” o al mercato virtuale, non è più visto solo come spazio di distribuzione, ma soprattutto come entità comunicativa. Vari elementi concorrono a creare la shopping experience: dall’allestimento delle vetrine alla tematizzazione, dalla creazione degli eventi in-store alla gestione degli spazi e degli annunci di advertising. Gli individui dedicano sempre più tempo allo shopping come momento per condividere il loro tempo in compagnia di altre persone, oppure come motivo di svago per la navigazione su internet. Soprattutto per i beni ad alto coinvolgimento emotivo (beni “speciali o “luxury”) , i momenti della scelta e dell’acquisto sono considerati una possibilità di evasione dal grigiore quotidiano. Parallelamente, i punto vendita fisici e virtuali si adeguano, trasformandosi da luogo di semplice acquisto, a luogo di scelta fino a diventare “spazio relazionale”, cioè ambienti in cui non sia possibile semplicemente acquistare, ma anche divertirsi, trascorrere il proprio tempo libero. Il lavoro presenta quindi un analisi del tipo di visual merchandising sviluppato nel mercato fisico e virtuale oggi da 6 marchi del settore moda-lusso per capire quali sono i fattori indispensabili che una azienda competitiva sul mercato deve considerare. L’elaborato si articola poi con un analisi di mercato che indaga nel dettaglio gli aspetti del visual merchandising nel mercato virtuale, attraverso interviste condotte su di un campione di navigatori di internet e verso un gruppo di rivenditori locali Toscani di due dei marchi presi in considerazione nella tesi.
File