ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-06032021-160055


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
JARA CASTAÑEDA, DANIELA
URN
etd-06032021-160055
Thesis title
Analisi dei dati del portale Rapid Alert System for Food and Feed (RASFF) relativi ai microrganismi patogeni nel periodo 2014 - 2020
Department
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Course of study
BIOSICUREZZA E QUALITA DEGLI ALIMENTI
Supervisors
relatore Dott.ssa Pedonese, Francesca
correlatore Prof.ssa Sanmartin, Chiara
Keywords
  • RASFF
Graduation session start date
12/07/2021
Availability
Full
Summary
Lo scenario epidemiologico delle malattie di origine alimentare è cambiato profondamente nel tempo a causa di diversi fattori. Tra questi possiamo citare il cambiamento delle abitudini alimentari, con l'aumentata necessità di consumare pasti fuori casa, l'abitudine ad acquistare alimenti pronti, per i quali il consumatore richiede shelf-life prolungate, la diffusione tra la popolazione del consumo di alimenti crudi. Inoltre, la globalizzazione dei mercati porta sulle nostre tavole alimenti prodotti nelle più diverse aree geografiche, il che rende più difficile il controllo della loro origine e della loro qualità igienico-sanitaria. Ancora, si assiste talvolta alla comparsa dei cosiddetti "patogeni emergenti", che si rendono responsabili della comparsa di nuovi focolai di malattie alimentari, in altri casi, infine, prodotti alimentari di nuova introduzione creano un nuovo substrato favorevole per microrganismi patogeni già noti.
È questo lo scenario in cui si inquadra il presente lavoro di tesi, ovvero un’analisi dei dati RASFF, relativi ai microrganismi patogeni, effettuata considerando il periodo tra il 2014 e la prima metà del 2020.
Strutturato sulla base di un sistema di allarme rapido, da cui il nome di Rapid Alert System for Food and Feed, il RASFF rappresenta un importante strumento dell'UE che permette lo scambio rapido ed efficiente di informazioni tra gli Stati membri e la Commissione Europea nei casi in cui vengano identificati rischi per la salute umana nella catena alimentare umana e animale. Questo scambio di informazioni aiuta gli operatori europei della sicurezza alimentare ad agire più rapidamente e in modo coordinato per affrontare e risolvere tali rischi.
L’analisi dei dati ha rivelato la presenza di quasi 22000 notifiche nel periodo in esame, di cui più di 4500 relative alla categoria “microrganismi patogeni”, che si colloca quindi al primo posto sul totale delle categorie esaminate. Tra i microrganismi notificati prevale nettamente Salmonella, seguita da Listeria monocytogenes e Escherichia coli produttori di tossine Shiga. I substrati alimentari più interessati per ognuno di essi sono stati rispettivamente “carne di pollame e prodotti a base di carne di pollame”, “pesce e prodotti ittici” e “carne e prodotti a base di carne, diversi dal pollame”.
A complemento dell’argomento centrale dell’elaborato, è stato eseguito inoltre un approfondimento su una problematica in crescita, legata all’insorgere di malattia alimentare da Escherichia coli produttori di tossine Shiga in semi germogliati (una sola notifica RASFF nel periodo considerato) e da Listeria monocytogenes in vegetali surgelati (4 notifiche nel periodo in esame). Essi rappresentano uno scenario più che mai appropriato per analizzare le relazioni tra tecnologia, alimenti, malattia alimentare, microrganismi patogeni, sicurezza e sistema di sorveglianza e controllo.

File