ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-06012012-161749


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
ERCOLI, LIVIO
URN
etd-06012012-161749
Title
Parco delle cave di San Giuliano Terme: un parco termale per la città delle terme. RECUPERO dell'area delle ex-cave di Caldaccoli a San Giuliano Terme / REALIZZAZIONE di un parco termale / VALORIZZAZIONE dei collegamenti con il capoluogo.
Struttura
INGEGNERIA
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof. Pierini, Roberto
relatore Prof. Croatto, Giorgio
correlatore Arch. Secchiari, Lorenzo
Parole chiave
  • riqualificazione
  • recupero
  • parco termale
  • parco urbano
Data inizio appello
12/07/2012;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
12/07/2052
Riassunto analitico
Il progetto si inserisce all'interno dei provvedimenti che l'amministrazione di San Giuliano Terme ha indicato per rilanciare la città sul piano economico attraverso lo sviluppo del settore commerciale e la valorizzazione delle risorse esistenti come quella turistica e quella naturalistica.
Una serie di interventi infrastrutturali sono già stati intrapresi per deviare il traffico veicolare dal centro urbano e decongestionare i nodi di traffico. A supporto e completamento di questi obiettivi è il progetto della riconfigurazione della viabilità del centro storico e più in generale il ripensamento dell'intero sistema della mobilità di San Giuliano che scoraggia l'utilizzo dell'automobile in favore di mezzi più sostenibili quali la bicicletta o mezzi pubblici.
Con questo intento la progettazione ha riguardato due interventi significativi che fanno parte di un unico progetto urbanistico generale:
- la realizzazione di una zona a traffico limitato nel centro storico che ne limita fortemente l'attraversamento veicolare e la sosta riservandole ai soli residenti, ai mezzi di soccorso e al servizio pubblico di bus navetta. L'accessibilità è tuttavia garantita dai parcheggi pubblici posti in tre punti strategici ai margini del centro che assumono il ruolo di 'Porte di accesso' alla città. L'intervento si pone inoltre l'obiettivo di incentivare l'apertura di nuovi esercizi commerciali lungo quello che diventa a tutti gli effetti un 'corso' cittadino pedonale.
- il collegamento con una rete di percorsi ciclopedonali delle tre aree verdi delle Porte nord, est e sud, che diventano vera e propria corona verde del centro cittadino e punto di partenza degli itinerari escursionistici del Monte Pisano con partenza da San Giuliano. La progettazione del parco della 'Porta nord' sarà ulteriore oggetto della tesi.

Il 'Parco delle cave', chiamato così perché comprendente i piazzali di cava dell'ex stabilimento di Caldaccoli, è il risultato della riqualificazione ambientale di una vasta area abbandonata attraverso il recupero quasi integrale dell'edificato esistente - scelta imposta dall'amministrazione e perseguita con convinzione - e la rinaturazione di zone assai compromesse dall'attività umana. Il progetto è stato pensato per soddisfare una lunga serie di esigenze da parte di un'utenza vasta e diversificata, riconvertendo le strutture esistenti a funzioni specifiche per la valorizzazione della risorsa termale, della risorsa naturalistica del Monte Pisano, della risorsa dei beni storici del luogo. A questo scopo sono stati realizzati:
- servizi e attrezzature pubbliche per lo sport e il tempo libero;
- area parco giochi per i bambini;
- percorsi ciclopedonali per il passeggio, per la corsa o il trekking;
- area per concerti, spettacoli, eventi e mercato ortofrutticolo;
- servizio didattico e di salvaguardia delle specie botaniche del Monte Pisano;
- servizio di orti in affitto per l'autoproduzione e la vendita diretta nella piazza del mercato;
- museo del Monte Pisano;
- centro direzionale e scuola di parapendio;
- scuola di arrampicata e palestra indoor/outdoor;
- nuova sede del CIDAMP (Centro di Informazione e Documentazione delle Aree Protette del Monte Pisano);
- piscine termali, spa, centro benessere e centro discipline olistiche;
- strutture ricettive, ristorante, bar e caffetteria.
File