ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05252015-102317


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
RASCHI, CESARE
URN
etd-05252015-102317
Title
Un'analisi economico-finanziaria della Serie B nell'ottica del Fair Play Finanziario
Struttura
ECONOMIA E MANAGEMENT
Corso di studi
STRATEGIA, MANAGEMENT E CONTROLLO
Supervisors
relatore D'Onza, Giuseppe
Parole chiave
  • calcio
  • fair play finanziario
  • serie B
Data inizio appello
22/06/2015;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Il panorama sportivo europeo, e in particolare quello calcistico, negli ultimi anni ha subito un notevole cambiamento ambientale. Le società sportive sono passate dal perseguimento del mero risultato sportivo come obiettivo principale, a un risultato economico – finanziario non meno rilevante.
Tale spostamento di “finalità” ha portato una serie di problematiche in ambito economico – giudiziario, in quanto è stato necessario adattare regole e scenari, definiti dalla legge, ad un tipo di realtà che poco si prestava a questo tipo di mentalità. Nel corso degli anni, inoltre, si è cercato di armonizzare le informazioni fornite dai Club, in modo tale da poter effettuare un confronto tra le varie realtà.
Con l’assunzione della forma di società di capitali, le società calcistiche sono tenute al rispetto delle norme civilistiche per quanto riguarda la redazione dell’informativa economica obbligatoria. Tuttavia l’applicazione dei principi contabili OIC prima, e IAS/IFRS per il raccordo sul piano internazionale poi, trovano difficile applicazione dovuta all’atipicità di queste società; a questo punto intervengono gli organi sportivi competenti, CONI e FIGC a livello nazionale e CIO, FIFA e UEFA a livello internazionale, per effettuare un’armonizzazione e una unificazione contabile. Tutto ciò è reso possibile grazie alle Raccomandazioni Contabili, che permettono di associare le voci particolari delle società sportive alle voci imposte dalla normativa civilistica.
L’introduzione del Fair Play Finanziario da parte di UEFA in accordo con la Comunità Europea e con l’ECA (European Club Association), e il successivo Sistema delle Licenze Uefa, hanno ulteriormente omogeneizzato i bilanci all’interno della Federazione internazionale, imponendo anche nuovi obiettivi e requisiti per i Club.
Nel lavoro di tesi verranno prese in considerazione le principali fonti nazionali per la redazione del bilancio di esercizio e previsionale, analizzando in particolare quelle voci che richiedono particolare attenzione in quanto strettamente legate alla natura tipica delle società di calcio, e l’impatto che il Fair Play Finanziario ha avuto sul sistema contabile.
In seguito verranno analizzati i bilanci di un campione di squadre partecipanti al campionato di Serie B, che nonostante la competizione alla quale prendono parte possono comunque richiedere la Licenza UEFA, verificando che le suddette società rispettino o meno i diversi parametri richiesti dal Fair Play Finanziario; inoltre verranno evidenziate le voci, sia a livello medio sia a livello individuale, che presentano valori interessanti ed utilizzabili per ricerche approfondite.
File