ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05242011-113118


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
RINALDI, FRANCESCO
URN
etd-05242011-113118
Title
La piana del Comune di Castagneto Carducci (LI): caratterizzazione geotecnica degli orizzonti superficiali.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE GEOLOGICHE
Supervisors
relatore Dott. Giannecchini, Roberto
correlatore Prof. Puccinelli, Alberto
correlatore Dott. Muti, Antonio
controrelatore Dott. D'Amato Avanzi, Giacomo Alfredo
Parole chiave
  • Castagneto Carducci
  • Caratterizzazione
  • Geotecnica
Data inizio appello
10/06/2011;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Questo lavoro ha l’obiettivo di approfondire le conoscenze geotecniche della piana del Comune di Castagneto Carducci (LI), di ampiezza di circa 42,6 Km2.
La caratterizzazione geotecnica è basata sull’analisi di 192 penetrometrie dinamiche, effettuata tramite un foglio di calcolo creato per ricavare i valori di alcuni parametri geotecnici da formule empiriche: il numero di colpi della Standard Penetration Test (NSPT e NSPT sotto falda), la coesione non drenata (CU), l’angolo di attrito interno, la Densità Relativa (Dr), il Modulo di Young (E), il Modulo Edometrico (M), il Modulo di Taglio Dinamico (G0), la velocità delle onde sismiche S (VS) e il Fattore di sicurezza alla liquefazione per sisma attesi di magnitudo 7,5 (FS7,5) . Calcolando i valori medi e le deviazioni standard dei vari parametri, sono state definite, usando come parametro caratterizzante il valore di NSPT, 16 Unità Geotecniche a comportamento affine su base penetrometrica, caratterizzate come “Argilla”, “Sabbia fine - Sabbia limosa”, “Sabbia media”, “Sabbia grossolana” e “Sabbia ghiaiosa - Sabbia e Ghiaia” con differenti gradi di consistenza e addensamento relativo.
Valutando l’affinità tra i comportamenti descritti dai valori dei parametri geotecnici delle varie Unità e le penetrometrie è stata realizzata una cartografia di tipo geotecnico per gli intervalli di profondità compresi tra 0 e 3 m e tra 3 e 4,5 m. Il primo intervallo di profondità è stato determinato poiché sufficiente a caratterizzare la porzione più superficiale del terreno, il secondo poiché contenente, e circa coincidente, con la profondità in cui insiste il volume significativo del sistema di tubature, esistenti e in realizzazione, del complesso Ex-Snam.
La qualità geotecnica della piana si può considerare, valutando i valori numerici dei parametri caratterizzanti le Unità Geotecniche maggiormente rappresentate, come media nel primo intervallo di profondità e da media a media-alta nel secondo.
L’utilità di tale lavoro consiste quindi in una valutazione numerica e qualitativa delle caratteristiche geotecniche della piana, con la determinazione aggiuntiva dei valori dei parametri richiesti nelle valutazioni di inizio attività, come l’angolo di attrito interno o il Modulo di Young.
Per testare i valori ottenuti dei vari parametri e la bontà della caratterizzazione geotecnica riportata nella cartografia prodotta sono state valutate, a titolo esemplificativo, le interazioni tra le tubature del sistema Ex-Snam e il terreno, calcolando i valori di carico ammissibile e i cedimenti indotti.