ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05242011-100538


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
CASCHETTO, ALBERTO
URN
etd-05242011-100538
Title
Valutazione citologica, batteriologica e con PCR del BALF di puledri con ascessi periferici polmonari rilevati con ecografia
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
correlatore Dott.ssa Sgorbini, Micaela
relatore Prof. Corazza, Michele
controrelatore Dott.ssa Ebani, Valentina Virginia
Parole chiave
  • ecografia pleurica
  • BALF
  • puledro
  • esami di laboratorio
Data inizio appello
10/06/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Introduzione e scopo – Le malattie respiratorie nel puledro sono molto frequenti e sono una delle più comuni cause di perdita economica negli allevamenti. Per questo è importante eseguire una diagnosi precoce per identificare l’agente eziologico e provvedere a un’adeguata terapia. Scopo del seguente lavoro è quello di valutare l’utilità della citologia, della coltura batteriologica e della PCR eseguite sul liquido broncoalveolare (BALF), oltre all’ecografia toracica, nell’esecuzione di una diagnosi precoce di malattie respiratorie di puledri che presentano ascessi polmonari periferici. Materiali e metodi – Nello studio sono stati inclusi 18 puledri, 10 maschi e 8 femmine, tra 1 e 4,5 mesi di età, con ascessi polmonari periferici rilevati attraverso ecografia toracica e sintomi clinici riconducibili a patologia respiratoria (tosse, tachipnea, rumori respiratori, scolo nasale). Il BAL è stato eseguito su tutti i soggetti e i campioni sono stati conservati in provette con EDTA per la citologia e in provette sterili per la coltura batterica e la PCR. <br> Risultati e conclusioni – In 7/18 puledri è stata diagnosticata la Rodococcosi, mentre 11/18 risultavano infetti da altri agenti patogeni. È stata calcolata la media e la deviazione standard sul totale delle cellule/µl e sulla percentuale di macrofagi, linfociti, neutrofili ed eosinofili sui due gruppi (positivi a R. equi e positivi ad altro). I risultati sono stati rispettivamente 1457,1+/-946,6; 47,8+/-16,9%; 6,8+/-3,2%; 45+/-17,8%; 0,7+/-0,7% per i puledri infetti da R. equi e 477,2+/-173,7; 64,4+/-10,5%; 14,9+/-6,9%; 19,8+/-10,6%; 1,09+/-1,6% per i puledri infetti da altri patogeni. I nostri risultati mostrano che l’ecografia è solo un buon mezzo di screening per la rapida identificazioni di ascessi polmonari, la citologia eseguita sul BALF è in grado di distinguere, seppur grossolanamente, un’infiammazione data da R. equi o da altro batterio, mentre la coltura batterica e la PCR risultano necessarie per l’identificazione dell’agente eziologico e il conseguente antibiogramma.<br><br>
File