ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05202015-133207


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PROSPERI, LORENZO
URN
etd-05202015-133207
Title
Predizione del peso e delle dimensioni del vitello tramite misurazione del diametro orbitale nell'ultimo bimestre di gestazione e loro correlazione sulla fertilita della bovina
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Dott. Panzani, Duccio
correlatore Dott.ssa Sgorbini, Micaela
controrelatore Prof. Camillo, Francesco
Parole chiave
  • ripresa attività riproduttiva
  • feto bovino
  • peso nascita
  • diametro occhio
Data inizio appello
05/06/2015;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
05/06/2018
Riassunto analitico
Introduzione: la dimensione del vitello rappresenta un parametro importante per il management di un&#39;azienda di bovini da latte. Oltre a rappresentare un eventuale tasso di rimonta può rappresentare un punto chiave da monitorare. Come riportato da vari autori la dimensione del vitello può incidere sulla fisiologia del parto e su eventuali patologie del post-partum.<br>Lo scopo di questo lavoro è di ricercare una correlazione tra il diametro oculare del feto, raccolto nelle ultime 9 settimane di gravidanza, e la dimensione del vitello al parto, nonché una valutazione dei tempi della ripresa dell’attività riproduttiva della bovina in relazione alle dimensioni e al peso del vitello.<br>Materiali e metodi: i dati sono stati raccolti nell&#39;azienda del Centro Interdipartimentale di Ricerche Agro-ambientali (C.I.R.A.A) &#34;E. Avanzi&#34; dell&#39;ateneo di Pisa. Lo studio è stato effettuato su 45 vacche di razza Frisona Italiana, con un totale di 110 misurazioni ecografiche. Gli animali sono stati sottoposti a scansione settimanale, quando possibile, dal 236° giorno preparto fino al termine della gestazione. Alla nascita i vitelli nati da tali gravidanze sono stati pesati e i principali diametri corporei misurati. I tempi della ripresa dell’attività ovarica delle bovine esaminate è stata desunta retrospettivamente dai libri di stalla. <br>Risultati: Su 110 esami ecografici sono state individuate e misurate 56 orbite fetali (50,9%). Non sono state riscontrate differenze significative tra i diametri orbitali nelle ultime 7 settimane di gestazione né una correlazione significativa tra orbita fetale e peso o dimensioni alla nascita.<br>Nessuna correlazione è stata trovata tra diametro dell’orbita fetale medio e peso, misure del feto o giorni intercorrenti tra il parto e la ripresa dell’attività ovarica.<br>Conclusioni: Il presente studio, nel limite del basso numero di esami ecografici effettuati ha evidenziato sia la difficoltà nel rilevare l’orbita del vitello per via transrettale a questo stadio della gravidanza che la scarsa correlazione tra questo parametro e il peso e le misure del vitello alla nascita. La ripresa dell’attività ovarica sembra non esser stata condizionata dalle dimensioni dei vitelli alla nascita, tutti comunque all’interno dei range fisiologici per la razza.
File