ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05172020-172345


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
LIGORI, SARA
URN
etd-05172020-172345
Title
Indicatori ossei predittivi per l'inclusione del canino mascellare: studio caso-controllo retrospettivo
Struttura
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Corso di studi
ODONTOIATRIA E PROTESI DENTARIA
Supervisors
relatore Prof.ssa Giuca, Maria Rita
Parole chiave
  • inclusione dentaria
  • canino mascellare
  • indicattori ossei predittivi
  • dental impaction
  • maxillary canine
  • predictive bone biomarkers
Data inizio appello
10/06/2020;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
10/06/2060
Riassunto analitico
Questa tesi sperimentale è riferita all’inclusione canina mascellare la cui eziologia è multifattoriale ed implica l’assenza dei canini in arcata, che rimangono inclusi nei mascellari oltre la fisiologica età di eruzione.La teoria genetica chiama in gioco il ruolo di alcuni geni e delle cellule della cresta neurale ,implicate nella formazione degli elementi dentari ma anche nello sviluppo di collo, vertebre e sella turcica. Questa considerazione ha suscitato l’interesse di studiare una possibile associazione fra anomalie dentarie e anomalie scheletriche ,riscontrabili in pazienti ortodontici tramite teleradiografie laterolaterali.Lo studio è stato rivolto alla ricerca di una possibile associazione fra inclusione canina mascellare e ponticulus posticus,sella bridging e deficit dell’arco posteriore dell’atlante.
Dai risultati di questo studio sperimentale emerge che la presenza delle suddette varianti anatomiche risulta positivamente associata all’inclusione del canino mascellare. Inoltre, è stata dimostrata una correlazione fra questo tipo di inclusione dentaria e diminuita dimensione sagittale della fessura pterigopalatina che non è stata analizzata da altri studi in letteratura come possibile marker osseo predittivo.
Poiché queste anomalie scheletriche sono evidenziabili precocemente nelle radiografie latero-laterali, si possono considerare indicatori ossei predittivi per un precoce sospetto di inclusione del canino mascellare.

This thesis is based refers to maxillary canine inclusion whose etiology is multifactorial and implies the absence of canines in the arch, which remain included in the jaws beyond the physiological eruption age. Genetic theory brings into play the role of some genes and neural crest cells, implicated in the formation of dental elements but also in the development of the neck, vertebrae and sella turcica.This consideration has aroused the interest of studying a possible association between dental anomalies and skeletal anomalies, found in orthodontic patients through laterolateral teleradiography.The study was aimed at finding a possible association between maxillary canine inclusion and ponticulus posticus,sella bridging and deficit of the atlas rear arch. The results of this experimental study show that the presence of the aforementioned anamotimal cariants are positively associated with the inclusion of the maxillary canine. Furthermore, a correlation between this type of dental inclusion and decreased sagittal size of the pterygopalatine fissure has been demonstrated which has not been analyzed by other studies in the literature as a possible predictive bone marker.Since these skeletal anomalies can be detected early on latero-lateral radiographs, bone indicators can be considered predictive for an early suspicion of inclusion of the maxillary canine.
File