ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05172019-102352


Thesis type
Tesi di dottorato di ricerca
Author
ROGNINI, PAOLO
URN
etd-05172019-102352
Title
Comunicazione tra scienza e politica: forme, canali, linguaggi. Il caso della relazione tra Salute e Ambiente.
Settore scientifico disciplinare
M-GGR/02
Corso di studi
SCIENZE POLITICHE
Supervisors
tutor Prof. Vernassa, Maurizio
relatore Tamburini, Francesco
relatore Pappalardo, Marta
correlatore Viegi, Giovanni
Parole chiave
  • inquinamento atmosferico
  • crisi ecologica
  • salute
  • ambiente
  • comunicazione politica
  • comunicazione scientifica
Data inizio appello
20/06/2019;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
20/06/2059
Riassunto analitico
Stiamo vivendo una crisi ecologica globale nella quale i sistemi biologici si stanno progressivamente degradando. Tra le cause viene individuata la posizione antropocentrica per la quale l’uomo continua a sentirsi sovrano e addomesticatore della natura.
La comunità scientifica afferma che gli squilibri di origine antropogenica sono legati principalmente all’aumento demografico, all’esauribilità delle risorse e all’efficienza delle tecnologie estrattive e manipolative della materia.
Ciò ha pesanti ripercussioni non solo sull’ambiente ma anche sulla salute umana. Secondo l’OMS, il 92% della popolazione mondiale respira aria inquinata. Oltre 12 milioni e seicentomila sono le persone che ogni anno muoiono nel mondo a causa di fattori ambientali modificabili. In Europa vi è il più alto carico di patologie croniche non trasmissibili a livello mondiale che causano l’86% dei decessi mentre l’Italia rappresenta il Paese con il maggior numero di morti per inquinamento ambientale comprendendo la Pianura Padana come una delle aree più inquinate del continente europeo.
In questo contesto, le scelte politiche ed economiche sono di fondamentale importanza. Infatti, nell’ambito dell’inquinamento atmosferico si osserva un forte ritardo normativo rispetto alle nuove acquisizioni scientifiche. La presente ricerca, basata su un’indagine che ha preso a campione politici, ricercatori e tecnici, mostra che vi sono forti criticità legate alla comunicazione tra policy maker e ricercatori. In particolare, dai risultati delle analisi emergono con forza problematiche connesse ai linguaggi ed ai canali di comunicazione. Viene inoltre avvertita una generale carenza di cultura scientifica che ostacola la comprensione dei fenomeni ambientali dal “mondo della politica”. Le soluzioni proposte individuano la figura di professionisti della comunicazione che possano svolgere il ruolo di “facilitatori” e “mediatori” nel trasferimento delle conoscenze dall’ambito scientifico a quello politico.
File