ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05142010-110050


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
PRATELLI, GIANNI
URN
etd-05142010-110050
Title
Vitrificazione di embrioni equini
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Dott. Panzani, Duccio
controrelatore Prof. Sighieri, Claudio
relatore Prof. Camillo, Francesco
Parole chiave
  • Embryo transfer
  • Criopreservazione
  • Embrione
  • Equino
  • Vitrificazione
Data inizio appello
11/06/2010;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
11/06/2050
Riassunto analitico
Lo scopo del presente studio è stato quello di valutare gli effetti della vitrificazione sulla morfologia degli embrioni equini e sul tasso di gravidanza dopo il loro trasferimento. Sono stati impiegati 20 embrioni recuperati 6 giorni dopo l’ovulazione di cavalle sottoposte ad inseminazione artificiale con seme fresco. Gli embrioni sono stati valutati morfologicamente e vitrificati in paillettes da 0,25 ml utilizzando l’Equine Vitrification Kit® (Bioniche Animal Health, USA). Gli embrioni sono stati trasferiti secondo due protocolli: a) dopo essere stati scongelati, deposti in una capsula Petri, valutati morfologicamente e caricati in una nuova paillette (Gruppo 1; settembre-ottobre 2008); b) direttamente dopo lo scongelamento (Gruppo 2; agosto-settembre 2009). I tassi di gravidanza a 14 e 25 giorni sono stati confrontati con quelli ottenuti dopo trasferimento di embrioni freschi del programma di Embryo transfer commerciale (Gruppo 3; febbraio-agosto 2009). Tre dei 9 embrioni del Gruppo 1 non hanno subito modificazioni di sorta dopo la vitrificazione/scongelamento, 1/9 ha presentato la capsula non integra e 5/9 la presenza di un numero variabile di cellule estruse. Le percentuali di gravidanza del Gruppo 1 non sono risultate significativamente differenti da quelle del Gruppo 2 sia a 14 (1/9; 11,1% vs 4/11 36,4%) (P=0,3) che a 25 giorni (1/9; 11,1% vs 3/11; 27,3%) (P=0,6). Le percentuali di gravidanza del Gruppo 1 sono risultate significativamente differenti rispetto a quelle riscontrate nel Gruppo 3 sia a 14 (1/9 vs 32/48; P=0,003) che a 25 giorni (1/9 vs 31/48; P=0,006). Le percentuali di gravidanza del Gruppo 3 (32/48; 66,7%) sono risultate tendenzialmente più alte al giorno 14 rispetto a quelle del Gruppo 2 (4/11; 36,4%) (P=0,08) ma significativamente più alte al giorno 25 (31/48; 64,6% vs 3/11; 27,3) (P=0,04) (Fisher Exact Test).
File