ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05102011-113313


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
CERAGIOLI, LAURA
URN
etd-05102011-113313
Title
Enzimi che utilizzano il corismato quali nuovi target per farmaci antimicrobici
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
FARMACIA
Commissione
relatore Prof. Lapucci, Annalina
Parole chiave
  • corismato
Data inizio appello
08/06/2011;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La resistenza antibiotica ai farmaci, oggi un problema globale della sanità è aumentata notevolmente negli ultimi decenni. Il tasso di infezioni da Staphilococcus aureus resistenti alla meticillina è raddoppiato tra il 2000 e il 2005. Negli Stati Uniti, queste infezioni, causano più morti del virus dell'AIDS. La bassa redditività e il breve arco di vita funzionale degli antibiotici ha avuto come risultato la costante diminuizione nella ricerca nello sviluppo da parte dell'industria. Di conseguenza, solo due classi di antibiotici sono state introdotte dal 1967: gli oxazolidinoni (2000) e i lipopeptidi (2003). Alcuni autori hanno sviluppato un approccio semplificativo per scoprire potenziali “lead” antimicrobici: con il metodo “one-bed-one-compound” (OBOC), sono state create vaste librerie combinatoriali con enzima marcato a fluorescenza. E’ stata progettata una piccola (2304 elementi) libreria, “proof-of-concept”, basata su peptidi per esaminare un campione di enzimi omologhi che utilizzano il corismato: la 4-amino-4-deossicorismato sintasi (ADCS), la isocorismato sintasi (IS), l’antranilato sintasi (AS), e la salicilato sintasi (SS). ADCS, IS, AS, e SS catalizzano i primi step nella formazione di folato, enterobactina (un composto chelante del ferro, i.e. sideroforo), triptofano e micobactina (un sideroforo da Mycobacterium tuberculosis), rispettivamente nei batteri e nei parassiti apicomplexa.
File