ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-05062020-112646


Thesis type
Tesi di specializzazione (3 anni)
Author
GIANNOTTI, ELENA
URN
etd-05062020-112646
Thesis title
VALORE PREDITTIVO DELLA TECNICA DIFOTI NELLA DIAGNOSI PRECOCE DELLA LESIONE CARIOSA INTERPROSSIMALE
Department
PATOLOGIA CHIRURGICA, MEDICA, MOLECOLARE E DELL'AREA CRITICA
Course of study
ODONTOIATRIA PEDIATRICA
Supervisors
relatore Prof.ssa Giuca, Maria Rita
Keywords
  • Carie infantile
  • DIFOTI
  • esame visivo
  • white-brown spot
Graduation session start date
06/06/2020
Availability
Partial
Release date
06/06/2060
Summary
La carie risulta essere una delle malattie a più alta incidenza nella popolazione infantile con diffusione in tutto il mondo. L’esame obiettivo, tattile, e l’esperienza dell’operatore, non sempre sono sufficienti per la diagnosi tempestiva di carie soprattutto interprossimali. La radiologia odontoiatrica, bite wing, è di aiuto, ma tende a sottostimare la reale estensione clinica della lesioni, non dà informazioni sull’attività, sulla presenza di cavitazione, ed ha scarsa sensibilità per le lesioni più superficiali dello smalto. Nell’ottica di una ricerca sempre più precoce della diagnosi di carie, è stato condotto questo studio prospettico, monocentrico osservazionale, su 28 bambini di età compresa tra i 6 e i 14 anni. Si è voluto così, comparare l’accuratezza di una di queste nuove tecnologie, DIFOTI, con l’esame clinico visivo diretto per la diagnosi di carie interprossimali, confinate nella parte più superficiale dello smalto in corrispondenza dei molari decidui, dei primi molari permanenti e premolari, al fine di vedere se c’era e quale era la corrispondenza tra l’immagine DIFOTI, classificata secondo gli stadi della Lwdwing Maximilian University di Monaco e l’aspetto visivo diretto, white spot e brown spot. La concordanza tra gli esami è risultata altamente significativa (p: 0,0001, Rischio relativo: 9,14, Intervallo di confidenza 95%: 4,51-18,55): le lesioni evidenziate con i due esami risultano sovrapponibili con piccola percentuale di falsi positivi o falsi negativi.
Concludendo, lo sviluppo di nuove tecnologie di imaging dentale accurate e sensibili per l'individuazione precoce e monitoraggio routinario delle lesioni cariose, sono cruciali per l'odontoiatria preventiva specificatamente in ambito pedodontico.
File