ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-05042012-101749


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
RAMACCIOTTI, VERONICA
email address
veronica.rama@hotmail.it
URN
etd-05042012-101749
Title
Nuovi derivati eterociclici quali potenziali modulatori allosterici positivi del recettore A2B dell'adenosina
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
CHIMICA E TECNOLOGIA FARMACEUTICHE
Commissione
correlatore Dott.ssa Giacomelli, Chiara
relatore Prof.ssa Trincavelli, Maria Letizia
Parole chiave
  • recettore A2B
  • modulatori allosterici positivi A2B
Data inizio appello
06/06/2012;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
06/06/2052
Riassunto analitico
Data l’elevata espressione dei recettori adenosinici a livello centrale e periferico, e le loro implicazioni in molteplici processi fisiologici e patologici, la ricerca si è particolarmente interessata a determinare le loro caratteristiche ed a sintetizzare nuovi ligandi da utilizzare come potenziali agenti terapeutici.<br>In particolare il recettore A2B è espresso nel tratto gastro-intestinale, vescica, polmone, occhio, tessuto adiposo, rene, fegato e altri tessuti. Il campo degli agonisti A2B è poco studiato, recentemente alcuni composti capaci di attivare il recettore A2B sono stati identificati e un derivato BAY-606583 è attualmente sotto esame preclinico per il trattamento dell’aterosclerosi. <br>Grazie al coinvolgimento dei recettori A2B in diversi processi patologici, tra cui l’infiammazione (attraverso il rilascio di citochine da parte dei mastociti), angiogenesi, metabolismo del glucosio e crescita e sviluppo di alcuni tumori, la ricerca si è concentrata verso lo sviluppo di antagonisti selettivi AR A2B, quali candidati per il trattamento di asma, coliti, retinopatie diabetiche e tumori.<br>Nel presente lavoro di tesi ci siamo occupati di valutare l’affinità di ligandi di nuova sintesi a struttura eterociclica, sintetizzati nel laboratorio del Professor Da Settimo, del dipartimento di Scienze Farmaceutiche dell’Università di Pisa, verso i recettori adenosinici e in particolare quali potenziali modulatori dei recettori A2B .I composti testati in questo lavoro di tesi sono stati sintetizzati a partire da uno screening di composti appartenenti alla classe dei triazinobenzimidazoloni, originariamente descritti come ligandi del recettore delle benzodiazepine (BzR).<br>Seguendo questo approccio, a partire dalla struttura dell’indol-3-ylglioxylamide (prototipo ligando BzR) e apportando varie modifiche strutturali sono stati progettati una serie di derivati con struttura 3-ketoindolica. <br>Dallo screening di questi derivati alcuni hanno dimostrato attività antagonista, mentre altri derivati sono risultati in grado di potenziare l’effetto indotto dall’agonista NECA suggerendo che possano agire come modulatori allosterici positivi selettivamente sui recettori AR A2B . I dati in nostro possesso non permettono, almeno per il momento di trarre relazioni struttura-attività e struttura efficacia. <br><br>
File