ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04302015-092503


Thesis type
Tesi di specializzazione (5 anni)
Author
RAMACCIOTTI, SARA
URN
etd-04302015-092503
Title
Eccellenza in medicina e gestione delle patologie umane comuni
Struttura
MEDICINA CLINICA E SPERIMENTALE
Corso di studi
MEDICINA D'EMERGENZA-URGENZA
Commissione
relatore Prof. Carmassi, Franco
Parole chiave
  • profilassi antitrombotica
  • diuretici
  • eccellenza
  • linee guida
  • errori medici
  • fibrillazione atriale
  • scompenso cardiaco
Data inizio appello
03/06/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Lo studio descritto analizza cinque sottogruppi di pazienti dimessi dal Reparto di Medicina d&#39;Urgenza Universitaria dell&#39;AOUP con diagnosi specifiche relativamente comuni.<br>Lo scopo principale è quello di comprendere la causa ultima di ammissione in ospedale, alla luce dell’inquadramento diagnostico e terapeutico effettuato antecedentemente al ricovero ad opera non solo del medico di medicina generale, ma anche di altri medici specialisti, sia in ambito ospedaliero, sia extraospedaliero. <br>Come evidenziato da diversi studi (Thomas &amp; Brennan, 2000; Brennan et al.,1991; Lazarou J &amp; Pomeranz BH, 1998) le percentuali di errori medici diagnostico-terapeutici e di eventi avversi da farmaci risultano essere piuttosto elevate nell&#39;ambito ospedaliero.<br>Gli obiettivi principali del presente elaborato sono:<br>1.la valutazione della percentuale di ricoveri che avrebbero potuto essere evitati effettuando una corretta diagnosi e/o prescrivendo una terapia idonea;<br>2.la comprensione delle ragioni ultime dell&#39;inappropriatezza diagnostico-terapeutica riferita a 5 classi di patologie umane comuni quali la fibrillazione atriale, gli eventi cerebrovascolari acuti, le tromboembolie venose, i disturbi dell’equilibrio idro-elettrolitico e lo scompenso cardiaco.<br>Le incongruenze diagnostico-terapeutiche che sono state prese in considerazione nello studio riguardano nello specifico:<br>la mancata prescrizione di farmaci in aderenza alle Linee Guida internazionali e in assenza di controindicazioni specifiche nel singolo paziente, ad esempio la mancata prescrizione di terapia anticoagulante orale con warfarin o con nuovi anticoagulanti orali in pazienti affetti da FA con un CHA2DS2 VASc &gt; 2;<br>la mancata prescrizione della terapia antitrombotica con eparina a basso peso molecolare in pazienti con uno stato protrombotico o con elevato rischio cardiovascolare: pregresse ischemie cerebrali, vascolopatia ischemica cerebrale cronica, cancro in fase attiva, allettamento e multiple comorbidità;<br>la correlazione tra mancata somministrazione di farmaci anticoagulanti o antitrombotici e sviluppo di eventi avversi: affezioni cerebrovascolari acute, tromboembolie venose;<br>i disturbi dell’equilibrio idro-elettrolitico riconducibili all’uso inappropriato di farmaci, ad esempio diuretici;<br>l&#39;appropriatezza dell’inquadramento diagnostico-terapeutico dei pazienti dimessi con diagnosi di scompenso cardiaco congestizio.<br>
File