ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04262006-221347


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Ciardiello, Nadia
email address
nadia.ciardiello@gmail.com
URN
etd-04262006-221347
Title
Contabilità economico-patrimoniale e analisi dei bilanci delle aziende sanitarie:i risultati di una ricerca.
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
MANAGEMENT & CONTROLLO
Commissione
relatore Cinquini, Lino
Parole chiave
  • bilancio
  • sanità
Data inizio appello
26/04/2006;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
26/04/2046
Riassunto analitico
INTRODUZIONE<br>Il problema della misurazione delle performance delle Aziende sanitarie e Aziende<br>Ospedaliere si scontra con la complessità e la multidimensionalità delle loro finalità, che<br>non si esauriscono nella capacità di operare in condizioni di equilibrio economico, ma<br>richiamano principalmente la tutela della salute dei cittadini.<br>In particolare nelle Aziende sanitarie, infatti, il rapporto tra gli input e gli output, ed il<br>concetto di redditività che ne consegue, non deriva da logiche di mercato, bensì dal rapporto<br>fra il finanziamento regionale e l’effettiva erogazione di prestazioni sanitarie, capaci di<br>soddisfare almeno i livelli essenziali di assistenza (LEA). L’obiettivo di un’azienda sanitaria<br>pubblica è infatti assai diverso dall’obiettivo di un’impresa privata. Quest’ultima ha come<br>duplice finalità il conseguimento di un risultato economico positivo ed il raggiungimento<br>nel tempo di una solidità patrimoniale e finanziaria, che possa garantire credibilità ed<br>affidabilità in termini di aumento della quota di mercato.<br>La missione di un’Azienda sanitaria, al contrario, si concretizza nella soddisfazione dei<br>fabbisogni di salute dei propri assistiti, utilizzando le risorse disponibili nel miglior modo<br>possibile. Ne deriva che la valutazione di efficacia di un’azienda sanitaria non può essere<br>soddisfatta attraverso l’analisi di bilancio.<br>Qualsiasi giudizio di economicità delle Aziende sanitarie, infatti, non può prescindere dal<br>grado di raggiungimento delle loro finalità istituzionali e dalle valutazioni soggettive dei<br>rappresentanti della collettività coinvolti nell’assetto istituzionale di riferimento dell’azienda<br>stessa. Ciò non toglie l’utilità e la rilevanza dei dati di bilancio per verificare la<br>capacità/incapacità dell’azienda di operare nel rispetto del vincolo imposto dalle sempre più<br>carenti risorse economiche, mantenendo una condizione di equilibrio coerentemente con le<br>finalità istituzionali. L’analisi e l’interpretazione delle informazioni fornite dai dati di<br>bilancio delle Aziende sanitarie rappresenta, pertanto, uno strumento assai utile per misurare<br>il risultato economico conseguente l’azione aziendale.<br>In questo quadro, l’introduzione della contabilità generale, in luogo della contabilità<br>finanziaria, all’interno della Aziende sanitarie ha rappresentato, infatti, una rilevante<br>innovazione con conseguenze non solo sul piano tecnico, ma anche dal punto di vista della<br>governance istituzionale, cui offre un importante strumento di analisi degli andamenti delle<br>Aziende e di converso dell’andamento economico finanziario dell’intero sistema sanitario<br>regionale.
File