ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04212020-122626


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
BERNI, AMBRA
URN
etd-04212020-122626
Title
Studio sull'applicazione dell'informatizzazione ai sistemi di auditing per la GDO
Struttura
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Corso di studi
BIOSICUREZZA E QUALITA DEGLI ALIMENTI
Supervisors
relatore Prof.ssa Guidi, Alessandra
relatore Prof.ssa Pedonese, Francesca
correlatore Prof.ssa Moruzzo, Roberta
Parole chiave
  • audit
  • food tech
  • GDO
  • ICT
  • food safety
Data inizio appello
11/05/2020;
Consultabilità
Parziale
Data di rilascio
11/05/2023
Riassunto analitico
La rivoluzione tecnologica che ha investito le aziende del settore agro-alimentare comporta uno sviluppo dei sistemi di gestione della qualità necessario per competere in un mercato globalizzato e orientarsi verso il miglioramento continuo. Con la nascita dell’Industria 4.0 le imprese hanno subìto una transizione digitale degli strumenti di controllo per la sicurezza alimentare, della comunicazione, che diventa sempre più interattiva, e dei processi produttivi. L’innovazione viene promossa anche dalle nuove normative, come il Regolamento (UE) n. 2017/625 e lo standard internazionale UNI EN ISO 22000:2018, che incentivano l’utilizzo di software per l’archiviazione e lo scambio dei dati.
Lo scopo del mio elaborato è stato quello di applicare un software per l’organizzazione e l’esecuzione degli audit di prima e, in base ai vincoli contrattuali, di seconda parte e illustrare i vantaggi dell’informatizzazione della checklist rispetto a quella cartacea, sia per i valutatori che la utilizzano che per l’azienda sottoposta a controllo.
Lo studio ha previsto un’analisi del programma “Audit”, ideato dall’azienda di consulenza per la sicurezza alimentare EPTA S.r.l. di Firenze. Questo software è composto da componenti che comunicano tra di loro, tra cui l’applicazione Android “AUDIT” e l’applicazione web “Aladino 6.0”. La piattaforma Aladino 6.0 permette di razionalizzare e pianificare gli audit, creare un database con tutte le informazioni relative agli auditor, modificare e caricare a sistema le checklist digitalizzate, archiviare i dati raccolti durante le attività di verifica e gestire la procedura di chiusura delle non conformità da parte degli utenti incaricati dal committente dell’audit. L’applicazione “AUDIT” è scaricabile dal Play Store di qualsiasi dispositivo mobile e garantisce una più semplice e veloce esecuzione delle operazioni di controllo e delle attività di back office necessarie per l’invio del report. La checklist informatizzata consente di raccogliere i dati con un semplice “click” e la sua struttura compartimentalizzata costituisce un’ottima guida nello svolgimento dell’audit anche per i valutatori meno esperti. L’immediata registrazione delle evidenze, e quindi la possibilità di inserire note e fotografie, elimina l’aspetto soggettivo di interpretazione delle informazioni raccolte da parte dell’auditor, infatti le non conformità segnalate vengono automaticamente salvate nel rapporto finale, il quale può essere consegnato al committente immediatamente dopo aver terminato le attività sul campo. L’interdipendenza della suite “Audit” permette quindi una velocizzazione nella condivisione delle informazioni.
Sono stati raccolti e rielaborati i dati dai rapporti finali emessi in seguito agli audit cartacei e a quelli informatizzati, ed è stato così possibile osservare che la digitalizzazione ha portato ad una riduzione dei tempi di back office in media quasi dell’80% e ad un’ottimizzazione dei tempi di front office che ha consentito di riprogrammare gli audit impiegando meno giornate lavorative e minimizzando i costi per le trasferte.
Da un’analisi comparativa delle due metodologie di auditing è stato poi possibile individuare le differenze che intercorrono nella rilevazione delle non conformità maggiori nei vari reparti e contestualizzarle alla realtà dei punti vendita della GDO considerata.
La digitalizzazione della gestione di tutte le fasi del processo di audit, tra cui la procedure di chiusura delle non conformità, ha provocato una diminuzione delle problematiche individuate, portando ad un miglioramento nei sistemi di controllo della sicurezza alimentare all’interno dei supermercati esaminati.
File