ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04162007-141332


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Ferraro, Morena
URN
etd-04162007-141332
Title
Endoparassitosi della popolazione di muflone (Ovis [orientalis] musimon) in cattività ed in libertà del Parco Naturale dell'Orecchiella
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
Relatore Perrucci, Stefania
Relatore Ambrogi, Cecilia
Relatore Poli, Alessandro
Parole chiave
  • Parco dell'Orecchiella
  • endoparassiti
  • prevalenza
  • variabilità.
  • muflone (Ovis orientalis musimon)
Data inizio appello
18/05/2007;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
18/05/2047
Riassunto analitico
Il Parco Naturale dell’Orecchiella è situato nella zona nord-occidentale della Toscana, tra le Alpi Apuane e l’Appennino Tosco-Emiliano. Nel Parco sono presenti mufloni sia allo stato libero che in cattività. Nonostante i parassiti rappresentino un importante fattore di regolazione delle popolazioni di muflone in libertà e un importante fattore limitante per quelle in cattività, scarsi risultano i lavori riguardanti gli endoparassiti di questa specie animale in Italia. Riguardo lo stato sanitario dei mufloni, bisogna considerare anche il possibile ruolo di questa specie animale nel mantenimento in natura e nella trasmissione ai ruminanti domestici e selvatici di agenti patogeni, con particolare riferimento ai parassiti Pertanto, nel presente lavoro è stata eseguita un’indagine sulle endoparassitosi dei mufloni liberi ed in cattività presenti nel Parco dell’Orecchiella. A tal fine, nel periodo compreso tra Dicembre 2005 e Novembre 2006, ogni due mesi circa sono stati raccolti campioni fecali di muflone, di cui 55 provenienti dai mufloni in libertà e 41 da quelli in cattività. I campioni fecali raccolti sono stati analizzati con tecniche copro-parassitologiche quali e quantitative mediante esame per flottazione, metodica di McMaster, sedimentazione e tecnica di Baermann. Per l’identificazione delle specie coccidiche e dei generi di strongili gastrointestinali presenti, sono state inoltre allestite delle coprocolture. Per evidenziare la presenza di Cryptosporidium e Giardia nei campioni in esame, sono stati preparati strisci fecali colorati con colorazioni specifiche; a tal fine, è stato utilizzato anche un kit Elisa commerciale. Le analisi eseguite hanno consentito l’isolamento di Cryptosporidium sp., coccidi, strongili gastrointestinali e broncopolmonari, cestodi (Moniezia expansa) e trematodi (Dicrocoelium dendriticum, Fasciola hepatica e Paramfistomidi) la cui presenza e intensità è risultata variabile nel corso dell’anno. Confrontando le due popolazioni di muflone, in cattività ed in libertà, è emersa inoltre<br>una diversa prevalenza dei parassiti isolati.<br><br><br>
File