ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04112012-121432


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
DEL SOLDATO, VALENTINA
URN
etd-04112012-121432
Title
LA VALUTAZIONE EX POST DEL PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE DELLA REGIONE TOSCANA. STUDIO METODOLOGICO PER IL CALCOLO DELL'INDICATORE DI VALORE AGGIUNTO AZIENDALE
Struttura
ECONOMIA
Corso di studi
SVILUPPO E GESTIONE SOSTENIBILE DEL TERRITORIO
Commissione
relatore Prof. Brunori, Gianluca
Parole chiave
  • sviluppo rurale
  • reg. (ce) 1698/2005
  • valutazione
  • quadro comune di monitoraggio e valutazione
  • indicatori comuni
  • programma di sviluppo rurale regione toscana
  • rete di informazione contabile agricola
  • indicatore di valore aggiunto
Data inizio appello
30/04/2012;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro di ricerca si inserisce nell’ambito del processo di valutazione ex post del Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2007-2013 della Regione Toscana. Rispetto alla programmazione precedente, il Reg. (CE) 1698/2005 sullo sviluppo rurale ha introdotto un approccio al monitoraggio ed alla valutazione più sistematico, strutturato e “standardizzato”, prevedendo l’utilizzo di una serie di indicatori comuni a tutti gli Stati membri. Il citato regolamento ha infatti istituito il “Quadro Comune di Monitoraggio e Valutazione” (QCMV). Al fine di chiarire gli aspetti operativi, la Commissione (DG Agricoltura e Sviluppo Rurale) ha pubblicato un documento di orientamento (Manuale del Quadro Comune per il Monitoraggio e la Valutazione) contenente la lista degli indicatori e le linee guida per il loro utilizzo.<br>Gli indicatori previsti seguono una precisa gerarchia che corrisponde ai vari livelli di intervento: prodotti, risultati, impatti. Gli indicatori sono utilizzati come strumenti per valutare, ad ogni livello, il grado di raggiungimento degli obiettivi.<br>Il presente studio ha come oggetto la sperimentazione della metodologia individuata dalla Commissione per il calcolo dell’indicatore di risultato “Variazione del valore aggiunto aziendale lordo”. L’arco temporale di osservazione va dal 2004 al 2008. Infatti, per motivi tecnici, legati alla disponibilità dei dati, abbiamo applicato la metodologia ai dati contabili, presenti nella banca dati RICA Toscana, delle aziende beneficiarie del PSR nella programmazione 2000-2006. <br>L’obiettivo di questa “simulazione” è duplice: i) mettere in evidenza i punti critici che si possono incontrare nel corso della procedura, a partire dalla raccolta dei dati fino alla loro elaborazione; ii) valutare il grado di attendibilità della metodologia prescritta, analizzando gli esiti a cui questa può condurre.<br>La parte sperimentale del presente lavoro, è preceduta da una sezione introduttiva, in cui si tracciano gli orientamenti generali della politica di sviluppo rurale, a livello europeo, ed i concetti chiave per la sua valutazione. Viene tracciata una breve storia del percorso che dall’impostazione tradizionale della PAC, incentrata sul sostegno alla produzione agricola, ha portato all’attuale politica di sviluppo rurale, il cui riferimento normativo è costituito dal Regolamento (CE) n.1698/2005. Vengono descritte le principali novità introdotte, con particolare attenzione al tema della valutazione, di cui vengono illustrati i principi generali e gli aspetti operativi legati al QCMV.<br>
File