ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-04032007-203739


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
Bastianacci, Valentina
email address
valebastianacci@yahoo.it
URN
etd-04032007-203739
Title
Prelievo e valutazione del seme nell'asino dell'Amiata
Struttura
MEDICINA VETERINARIA
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
Relatore Camillo, Francesco
Relatore Prof.ssa Rota, Alessandra
Parole chiave
  • spermatozoi
  • libido
  • riproduzione
  • Amiata
  • asino
Data inizio appello
20/04/2007;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Lo scopo di questa Tesi è stato quello di valutare il comportamento al prelievo del seme, il volume testicolare, le caratteristiche seminali e la motilità spermatica dopo refrigerazione in quattro asini dell’Amiata. I prelievi del seme sono stati effettuati per 5 giorni successivi e le serie di prelievi sono state ripetute nelle 4 stagioni, per un totale di 75 eiaculati (un asino non ha potuto essere incluso in una delle stagioni). Il tempo ed il numero di salti necessari per il prelievo, così come il volume testicolare, sono stati influenzati significativamente dall’asino ma non dal mese o dal giorno successivo di prelievo. Il volume dell’eiaculato, prima e dopo filtrazione, subiva una flessione significativa tra il Giorno 1 ed i Giorni 2 e 5 della serie successiva ed era inferiore in aprile rispetto agli altri mesi. Rispetto al Giorno 1, il numero totale di spermatozoi calava significativamente nei Giorni 3, 4 e 5, ed i Giorni 4 e 5 non differivano tra loro. Il pH e la percentuale di spermatozoi con membrana plasmatica integra, per contro, erano più elevati al giorno 5. Motilità totale e progressiva e percentuale di spermatozoi rapidi, così come la morfologia spermatica, erano influenzate dall’asino ma non dal giorno successivo o dal mese del prelievo. Anche la perdita di motilità dopo 24, 48 e 72 ore di refrigerazione era sempre influenzata dall’asino ma non dal giorno di prelievo. In conclusione gli asini dell’Amiata hanno mostrato di poter essere addestrati al prelievo di seme su manichino e di accettare il prelievo per più giorni successivi ed in tutte le stagioni dell’anno senza particolari modificazioni della libido, producendo seme che, in ciascun singolo soggetto, mostrava caratteristiche di motilità e morfologia piuttosto costanti. Al contrario, il numero totale di spermatozoi diminuiva con il passare dei giorni, all’esaurirsi delle riserve extra-gonadali. Questi dati devono essere interpretati in vista dell’utilizzo degli asini dell’Amiata in programmi di inseminazione artificiale.
File