ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03282018-230528


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
COLOMBI, ALESSANDRO
URN
etd-03282018-230528
Title
"Contenitori vuoti" nelle nostre citta': una proposta di recupero per l'ex castello del Monteregio a Massa Marittima (GR)
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof. Bevilacqua, Marco Giorgio
relatore Prof. Lanini, Luca
correlatore Dott. Paperini, Marco
Parole chiave
  • albergo
  • recupero
  • alienazione
  • dismissione
  • contenitore storico
  • rilievo dell'architettura
  • Maremma
Data inizio appello
23/04/2018;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
23/04/2088
Riassunto analitico
La tesi avanza una proposta per il recupero dell'ex castello del Monteregio, già ospedale della città di Massa Marittima, in Maremma.
L'immobile è un vasto edificio ottocentesco di 3 piani fuori terra posto sul pianoro sommitale dell'omonima altura che domina il borgo maremmano. Dismesso da quasi 20 anni, l'ente proprietario ne tenta l'alienazione senza successo.
Lo stato di abbandono in cui versa il vecchio ospedale preoccupa la comunità massetana: il particolare attaccamento è dovuto al fatto che il Monteregio costituì il nucleo primo dal quale ebbe origine la città intorno all'anno Mille, ricevendo il vescovo di Populonia che qui aveva stabilito la nuova cattedra.
La residenza vescovile è stata quindi il luogo dell'esercizio del potere in città e il principale volano del suo sviluppo. Della fortificazione originale non è quasi più possibile leggere l'impianto, ma la posizione dominante del palazzo ottocentesco ne testimonia di continuo la presenza.
La tesi ripercorre la storia del Monteregio fino alle vicende che hanno portato al fallimento della riconversione dell'immobile; analizza e valuta poi il contesto territoriale di Massa Marittima e delle Colline Metallifere – in particolare la vocazione al turismo e le relative carenze – per proporre, a partire dal rilievo architettonico effettuato, una destinazione d'uso attuabile e appetibile che possa favorire l'investimento sul fabbricato.
File