ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03262017-221525


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
SBOLCI, MARIA
URN
etd-03262017-221525
Title
La sicurezza soprattutto? I diritti degli stranieri tra espulsione e detenzione amministrativa.
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Famiglietti, Gianluca
Parole chiave
  • diritto dell'immigrazione
  • espulsione
  • detenzione amministrativa
Data inizio appello
19/04/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La tesi si propone di approfondire, in chiave critica, la disciplina europea e italiana in materia di immigrazione, in particolare con riguardo agli istituti dell&#39;espulsione amministrativa e del trattenimento degli stranieri nei Centri di identificazione ed espulsione. Dopo l&#39;inquadramento storico del fenomeno della migrazione trattato nella parte introduttiva, si prosegue ripercorrendo le tappe principali della politica migratoria in Italia e in Europa, caratterizzata da un progressivo sviluppo di strumenti comuni di controllo e gestione dei flussi migratori, e connotata da una forte azione repressiva dell&#39;immigrazione irregolare. Nel secondo capitolo la trattazione si concentra sulla disciplina europea del rimpatrio, dettata dalla direttiva 2008/115/CE, sul suo risultato in termini di effetti pratici e di scelte politiche, senza dimenticare di esaminarne i profili problematici. La parte centrale dell&#39;opera è dedicata all&#39;esposizione delle due tipologie di espulsione amministrativa, quella disposta dal Prefetto e quella ministeriale, nonché all&#39;esame dei presupposti di applicazione del trattenimento degli stranieri nei Cie. Infine, della normativa esaminata vengono sottolineati i numerosi profili critici, spesso contrastanti con le disposizioni costituzionali e internazionali sui diritti dell&#39;uomo, che sembrano in questa materia trovare minor tutela in ragione di un superiore irriducibile interesse alla sicurezza dello Stato.<br><br><br><br>The thesis aims to critically examine the European and Italian Migration Law, particularly referring to administrative deportation regimes and to the practice of administrative detention in so-called “Identification and Expulsion Centres”. The paper starts presenting a historical background of the migrant phenomenon and goes on recalling the fundamental milestones of European and Italian migration policy, which led to a gradual development of shared control tools of the migration flows on the European level, as well as strength the fight against illegal migration. Subsequently, the focus shifts on the EU common standards and procedures for returning illegal immigrants laid down by the return directive 2008/115/EC, on his practical results and his critical aspects. Through an examination of the two different types of administrative expulsion and of the immigration detention regime, the last two chapters highlight some essential issues of the legislation in force that doesn&#39;t seem to be in full compliance with the National and International Human Rights Law. As this paper demonstrates, when it comes to immigration detention and deportation, fundamental human rights tolerate restrictions because of a higher concern to homeland security.
File