ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03212017-095416


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
CONTI, ELENA
URN
etd-03212017-095416
Title
Applicazioni clinico-patologiche della determinazione della tiroxina totale sierica nel gatto mediante differenti metodologie di dosaggio
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof. Lubas, George
correlatore Dott.ssa Pasquini, Anna
controrelatore Prof.ssa Marchetti, Veronica
Parole chiave
  • comparazione
  • metodi di dosaggio
  • tiroxina totale
  • gatto
  • intervallo di riferimento
Data inizio appello
07/04/2017;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
07/04/2020
Riassunto analitico
Il dosaggio della tiroxina totale (TT4) è un test eseguito di frequente in medicina felina. Nei casi sospetti di ipertiroidismo, il riscontro di un incremento di TT4 oltre i limiti di riferimento è, solitamente, è utile per confermare la diagnosi. Una concentrazione di TT4 nella metà superiore dell’intervallo di riferimento, se supportata da segnalamento, anamnesi ed esame fisico appropriati, è considerata sospetta e suggerisce la necessità di effettuare ulteriori test. Il metodo radioimmunologico (RIA), utilizzato per molti anni, può tuttora essere considerato un metodo di riferimento, ma l’avanzamento tecnologico nel campo dei dosaggi immunologici in endocrinologia ha permesso lo sviluppo di metodi non isotopici e automatizzabili. Sono stati, infatti, validati vari metodi per la misurazione del TT4 felino, basati soprattutto su tecnologie in chemiluminescenza, tecniche ELISA e dosaggi immunoenzimatici.<br>Lo scopo di questa tesi è stato quello di confrontare cinque metodi di dosaggio della TT4 nel gatto, di stabilire gli intervalli di riferimento di un metodo immunoenzimatico in fluorescenza (FEIA) e di valutarne le prestazioni e le applicazioni clinico-patologiche.<br>Venti campioni di siero da gatti sani sono stati sottoposti al dosaggio del TT4 con le seguenti metodiche: FEIA, ELISA, immunoenzimatico (EIA), immunoenzimatico in chemiluminescenza (CEIA) e cromatografia liquida accoppiata alla spettrometria di massa tandem (LC-MS/MS). I dati ottenuti sono stati, successivamente, confrontati attraverso appropriati test statistici. <br>I metodi immunologici hanno mostrato correlazione buona o eccellente, mentre la metodica LC-MS/MS si è dimostrata scarsamente correlabile con le altre tipologie di saggio. L’accordo tra i vari metodi immunologici è risultato complessivamente buono.<br>Il dosaggio FEIA ha mostrato una buona precisione, simile a quella riportata in letteratura per altri dosaggi immunologici e una buona correlazione con il metodo CEIA. È stato elaborato l’intervallo di riferimento per il TT4 felino con metodica FEIA, e, all’interno di questo, è stata individuata una zona grigia, comprendente valori borderline da considerare sospetti in gatti sintomatici o anziani. Infine, tutti i pazienti felini con dosaggio di TT4, registrati per circa 4 anni nel database dell’Ospedale Didattico Veterinario “Mario Modenato” dell’Università di Pisa (ODV), sono stati riclassificati come ipertiroidei (100/244; 41%), eutiroidei (113/244; 46,3%), o sospetti ipertiroidei (54/244; 22,1%) alla luce del nuovo intervallo di riferimento (1,4 – 4,3 g/dL).<br>In conclusione, l’analisi dei dati dello studio di comparazione ha evidenziato un accordo complessivamente buono tra i quattro metodi immunologici. La comparazione degli immunodosaggi con la LC-MS/MS dovrebbe essere rivalutata, utilizzando anche campioni patologici, per evidenziare se possa essere raggiunta una relazione di linearità a concentrazioni maggiori di TT4. La metodica FEIA, sulla base dei risultati di precisione e accuratezza, può rappresentare una valida alternativa per il dosaggio del TT4 felino nella pratica clinica. L’intervallo di riferimento elaborato con la suddetta metodica, è simile a quello riportato in numerose pubblicazioni ed è risultato essere compreso tra 1,4 – 4,3 g/dL.<br><br>
File