ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-03202017-121530


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
TARSIA, VIRGINIA
URN
etd-03202017-121530
Title
Sindrome da Ulcera Gastrica Equina (EGUS): rilievi gastroscopici e prevalenze nella specie asinina.
Struttura
SCIENZE VETERINARIE
Corso di studi
MEDICINA VETERINARIA
Commissione
relatore Prof.ssa Sgorbini, Micaela
correlatore Dott.ssa Bonelli, Francesca
controrelatore Prof.ssa Citi, Simonetta
Parole chiave
  • Asino
  • EGUS
  • EGGD
  • ESGD
  • valutazione gastroscopica
Data inizio appello
07/04/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
RIASSUNTO<br>Lo studio è stato effettuato su 39 asini che sono stati sottoposti ad esame gastroscopico. Le lesioni sono state classificate in base alle linee guida riportate da ECEIM Consensus Statement. È stata anche registrata la presenza delle larve di Gasterophilus sp., che sono state prelevate e identificate a livello di specie. Il test di Fisher è stato usato per comparare i valori delle differenti prevalenze per sesso, età e distribuzione anatomica delle lesioni.<br>Le lesioni gastriche erano presenti in 20/39 (51.3% 35.6-67%) asini; 19/39 (48.7% 95% CI=33-64.4%) presentavano lesioni compatibili con ESGD, mentre 1/39 (2.6% 0-7.5%) mostrava sia ESGD che EGGD. I soggetti affetti da ESGD sono stati classificati in base ad uno score clinico e i risultati sono stati: 0/4 (48.7% 33-64.4%) in 19/39 soggetti, 1/4 (12.8% 2.3-23.3%) in 5/39, 2/4 (25.6% 11.9-39.5%) in 10/39, 3/4 in 4/39 (10.3% 0.7-19.8%) e 4/4 in 1/39 (2.6% 0-7.5%). Le lesioni da EGGD si presentavano come una lieve depressione. ESGD era primario in tutti gli asini affetti da EGUS e queste lesioni erano localizzate intorno al cardias e lungo la piccolo curvatura. Le larve di Gasterophilus sp erano presenti in tutti gli animali compresi nello studio e sono state identificate come appartenenti alla specie Gasterophilus intestinalis. Nessun animale mostrava segni clinici di EGUS. In questo studio non è stata rilevata alcuna differenza significativa in base a sesso, età o razza nella prevalenza di EGUS, mentre il numero di asini affetti da ESGD era statisticamente più alta rispetto a quelli affetti da EGGD. Per le nostre conoscenze questo è il primo resoconto delle valutazioni gastroscopiche di EGUS in asini vivi. I nostri risultati mostrano una maggior prevalenza di EGUS in asini vivi rispetto ai valori precedentemente riportati da altri autori in animali morti o sottoposti ad eutanasia. L’individuazione di larve al terzo stadio di G.intestinalis non è stato sorprendente, poichè le L3 possono essere trovate durante tutto l’anno e inoltre questa è la specie più diffusa in Italia.<br>
File