ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02222017-202250


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
PUCCIARINI, FRANCESCO
URN
etd-02222017-202250
Title
Il profilo degli Anticorpi anti peptidi citrullinati nell'Artrite Reumatoide
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof.ssa Migliorini, Paola
Parole chiave
  • cluster analysis
  • coinvolgimento polmonare
  • anticorpi anti peptidi citrullinati
  • artrite reumatoide
Data inizio appello
14/03/2017;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Gli Anticorpi anti peptidi/proteine citrullinati (ACPA) sono un importante strumento per la diagnosi di Artrite Reumatoide. La presenza di ACPA di differenti specificità in soggetti sani è strettamente correlata allo sviluppo di Artrite Reumatoide; non è invece noto il valore predittivo dei singoli anticorpi per quanto riguarda le manifestazioni di malattia e la risposta alla terapia in pazienti con Artrite Reumatoide.<br>Lo scopo del presente studio è quindi quello di valutare il valore diagnostico e prognostico dell’uso combinato dei peptidi VCP1 e VCP2 (derivati da proteine di virus di Epstein Barr) e di HCP1 e HCP2 (derivati dall’istone H4) per la ricerca di ACPA nel siero.<br>In 413 pazienti con diagnosi di Artrite Reumatoide è stata valutata la presenza di anticorpi anti-VCP1, anti-VCP2, anti-HCP1 e anti-HCP2 attraverso test ELISA. I pazienti sono stati valutati sulla base delle manifestazioni articolari ed extrarticolari, sulla base della attività e gravità della malattia, sulla base delle terapie in corso e delle terapie assunte in passato. I dati sono stati valutati attraverso analisi dei gruppi (cluster analysis).<br>Il 44% dei pazienti ha mostrato positività per anticorpi anti-VCP1, il 52% per anticorpi anti-VCP-2; il 46% dei pazienti ha mostrato positività per anticorpi anti-HCP1 e il 63% per anticorpi anti-HCP2. I pazienti sono stati quindi suddivisi in cinque gruppi sulla base del numero di anticorpi rilevati: è stato riscontrato che all’aumentare del numero di anticorpi rilevati corrispondeva un aumento del valore medio del titolo anticorpale, della positività per Fattore Reumatoide e della frequenza di coinvolgimento polmonare.<br>Ad un più elevato numero di ACPA sierici corrisponde quindi un aumento del rischio di coinvolgimento polmonare. Pazienti con diverse tipologie di ACPA sono pazienti spesso trattati con farmaci biologici, probabilmente affetti da forme più gravi della malattia.<br>Lo studio del profilo degli ACPA nei pazienti con Artrite Reumatoide potrebbe quindi essere importante per definire alcuni aspetti della malattia.
File