ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02202020-150843


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM6
Author
DEVINCIENTE, MARCO
URN
etd-02202020-150843
Title
Valutazione ecografica dell'edema interstiziale polmonare: indici di decongestione e valore prognostico nello scompenso cardiaco acuto
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Taddei, Stefano
correlatore Dott.ssa Gargani, Luna
Parole chiave
  • ecocardiografia
  • linee B
  • edema polmonare interstiziale
  • scompenso cardiaco acuto
Data inizio appello
10/03/2020;
Consultabilità
Secretata d'ufficio
Data di rilascio
10/03/2090
Riassunto analitico
Premessa: Le linee B polmonari ecografiche sono un segno non invasivo di edema interstiziale polmonare con noto valore diagnostico nello scompenso cardiaco acuto. Le linee B sono comunemente ricercate e analizzate sul torace anterolaterale mentre non sono ad oggi disponibili dati sul possibile ruolo clinico e prognostico delle linee B sul torace posteriore.

Obbiettivo: Confrontare le variazioni nel tempo e il valore prognostico delle Linee B sul torace posteriore e anterolaterale in pazienti con scompenso cardiaco acuto, tenendo in considerazione come possibile fattore di confondimento la presenza di polmonite concomitante, frequentemente associata a scompenso cardiaco acuto soprattutto nella popolazione anziana.

Metodi: Sono stati arruolati 85 pazienti (età media compresa fra 83.2+/-7.6 anni, di cui il 54.1% donne), tutti ricoverati per scompenso cardiaco acuto con o senza polmonite concomitante. Le linee B sono state rilevate con ecografia da operatori esperti, sia sul torace anterolaterale (28 siti d’acquisizione) che posteriore (32 siti d’acquisizione delle immagini), a tempi di analisi predefiniti: all’ammissione (T0), dopo 24 ore (T1), dopo 48 ore da T0 (T2), e alla dimissione (T3).
Le “linee B indicizzate” sono state calcolate ad ogni step temporale dividendo il totale di linee B per il numero di siti esplorabili.
Il tasso di decongestione (DR = Decongestion Rate) è stato calcolato dividendo la differenza tra le linee B fra dimissione e ammissione per il numero di giorni di ospedalizzazione. La prognosi è stata stabilita considerando come evento la re-ospedalizzazione per scompenso cardiaco acuto.

Risultati: Le linee B indicizzate sono risultate più numerose sul torace posteriore rispetto al torace anterolaterale ad ogni step temporale (T0 AL=2.0±1.7, T0 POST=3.0±1.7, p<0.0001; T1 AL=1.6±1.4 vs T1 POST=2.3±1.5, p=0.001; T2 AL=1.0±1.0 vs T2
POST=1.9±1.3, p<0.0001; T3 AL=0.7±0.8 vs T3 POST=1.4±1.0, p<0.0001], mentre il DR è risultato simile (DR AL=-0.2±0.2 vs DR POST=-0.2±0.3, p=0.072).
In 55 pazienti la diagnosi all’ammissione è stata di scompenso cardiaco acuto isolato, mentre 30 pazienti presentavano polmonite concomitante. Nei pazienti senza polmonite il totale delle linee B posteriori è risultato essere più alto rispetto ai pazienti senza polmonite a T0 (con PNM=3.8±1.5 vs senza PNM=2.5±1.6, p=0.001), così come a T1 e T2, mentre non sono state rilevate differenze significative alla dimissione (con PNM=1.7±1.2 vs senza PNM=1.2±0.9, p=0.13).
Dopo un follow-up con mediana di 3.4 mesi (IQR 1.1-8.8), 6 pazienti sono stati nuovamente ricoverati per scompenso cardiaco acuto. Alla dimissione, sia il numero delle linee B anterolaterali [HR 2.82 (1.28-6.22), p=0.010] che posteriori [HR 1.92 (1.01-1.05), p=0.047] sono risultati predittori di eventi.

Conclusioni: Nonostante il numero di linee B indicizzato posteriore sia risultato più alto rispetto al corrispettivo anterolaterale, ad ogni step temporale durante l’ospedalizzazione per scompenso cardiaco acuto, il tasso di decongestione è risultato simile nei due approcci.
Inoltre le linee B posteriori non hanno mostrato un valore prognostico superiore rispetto alle linee B anterolaterali, indipendentemente dalla presenza di polmonite concomitante. Valutare quindi le linee B nella sola proiezione anterolaterale sembra essere adeguato per raccogliere le informazioni necessarie per diagnosi, monitoraggio e prognosi nei pazienti con scompenso cardiaco acuto.
File