ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02162015-122329


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CARDUCCI, TERESA
URN
etd-02162015-122329
Title
Le comunita psammofile delle spiagge bianche di Rosignano. Analisi diacronica di un ambiente dunale e influenza del substrato sulla vegetazione.
Struttura
SCIENZE AGRARIE, ALIMENTARI E AGRO-AMBIENTALI
Corso di studi
PROGETTAZIONE E GESTIONE DEL VERDE URBANO E DEL PAESAGGIO
Commissione
relatore Dott. Bertacchi, Andrea
correlatore Prof.ssa Lombardi, Tiziana
Parole chiave
  • comunità psammofile
  • sporobolus virginicus
  • ambiente dunale
  • coste sabbiose
Data inizio appello
09/03/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
L’indagine svolta è relativa allo studio dell’evoluzione dell’ambiente dunale e del paesaggio vegetale delle comunità psammofile presenti nel tratto litoraneo, situato fra le frazioni di Rosignano Solvay e Vada, nel Comune di Rosignano M.mo (LI) conosciuto come Spiagge Bianche. Queste spiagge sembrano avere una principale origine antropica, determinata dal continuo afflusso degli scarichi industriali ricchi di materiali inerti, soprattutto carbonato di calcio, emessi dallo stabilimento chimico Solvay; queste presentano caratteristiche molto differenti rispetto ai tratti litoranei circostanti, soprattutto dal punto di vista del chimismo dei sedimenti. Su questo tratto di arenile si trovano popolamenti vegetali che evidenziano alterazioni e modificazioni nella loro componente floristico-vegetazionale rispetto alla quella tipica delle dune del limitrofo litorale tirrenico. Principalmente viene riscontrata una elevata copertura della specie alloctona Sporobolus virginicus e una contemporanea rarefazione di Ammophila arenaria in alcune aree della spiaggia prossime allo scarico degli inerti. Sono stati messi a confronto i rilevamenti fitosociologici effettuati in questa aree con quelli effettuati nella parte meridionale delle spiaggie, meno interessate dagli scarichi e dove, nonostante alcune problematiche legate essenzialmente al calpestio della spiaggia, la duna mobile ad A. arenaria riesce bene a svilupparsi e la presenza di S. virginicus è sporadica. Contestualmente sono state analizzate le principali caratteristiche chimico-fisiche del substrato (tessitura, carbonato di calcio %, pH, conducibilità elettrica e sostanza organica %). Le analisi pedologiche, messe a confronto con i rilevamenti fitosociologici, hanno evidenziato una relazione tra l’abbondanza/scarsità di determinate specie e la diversa composizione dei sedimenti, introducendo l’ipotesi che il particolare substrato estremamente basico prevalentemente costituito da carbonato di calcio, possa significativamente alterare la composizione specifica delle comunità psammofile e impedire la loro normale evoluzione<br>
File