ETD

Digital archive of theses discussed at the University of Pisa

 

Thesis etd-02072013-164021


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
XYNELIS, SILVIA
URN
etd-02072013-164021
Thesis title
Accoppiamento ventricolo-arterioso durante ventilazione a pressione tele-espiratoria positiva ("PEEP")
Department
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Course of study
MEDICINA E CHIRURGIA
Supervisors
relatore Prof. Palombo, Carlo
Keywords
  • accoppiamento ventricolo-arterioso
  • PEEP
  • Tonometria arteriosa
  • Contour Waveform Arterial analysis
Graduation session start date
26/02/2013
Availability
Withheld
Release date
26/02/2053
Summary
La presente tesi sperimentale tratta delle modificazioni emodinamiche associate alla ventilazione a pressione tele-espiratoria positiva (PEEP) di lieve-media entità.
E’ infatti ancora controversa in ambito intensivologico la problematica relativa alla valutazione degli effetti della ventilazione a pressione positiva di tele-espirazione sulla funzione ventricolare e sull’accoppiamento ventricolo-arterioso. Lo studio di tale relazione è rilevante in ambito fisiologico per le variazioni del carico emodinamico (precarico e postcarico) correlate all’attività respiratoria, e in ambito clinico ai fini dell’utilizzo terapeutico della PEEP, sia in rapporto ai casi di importanti variazioni riguardanti l’attività respiratoria ed il carico emodinamico relativamente ad alterazioni del pre-carico e del post-carico ventricolare. Per esempio, le variazioni emodinamiche durante inspirazione profonda e Valsalva assumono secondo numerosi autori un valore predittivo sulla risposta alla somministrazione terapeutica di fluidi, presidio di base in Unità di Terapia Intensiva.
Lo scopo di questo studio è stato quello di valutare gli effetti della PEEP sull’accoppiamento ventricolo-arterioso, utilizzando l’analisi delle modificazioni della morfologia dell’onda di polso arterioso centrale registrate mediante tonometria arteriosa durante applicazione di differenti e crescenti livelli di pressione positiva di tele-espirazione.
La tonometria rappresenta una metodica non invasiva che mediante l'analisi del profilo della forma dell'onda arteriosa (CWA, Contour Waveform Arterial analysis) sulle arterie centrali (carotidi) permette di ottenere indici indicativi dell'accoppiamento ventricolo-arterioso (A-V coupling); essa presenta una maggiore accuratezza rispetto alle metodiche invasive, utilizzate invece per la valutazione del CWA sulle arterie periferiche, seppur con le limitazioni dovute alla impossibilità di un monitoraggio continuo. La tonometria fornisce delle misurazioni non invasive della forma dell'onda della pressione arteriosa sanguigna. Ciò la rende quindi una metodica di potenziale interesse clinico per l’impiego in Unità di Terapia Intensiva, contribuendo alla riduzione delle invasività procedurali.
Preliminarmente alla introduzione della metodica nel paziente critico abbiamo ritenuto utile valutarla in volontari sani sottoposti a PEEP, al fine di ottenere parametri di riferimento normali per l’impiego in ambito intensivologico.

File