ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02062015-114846


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC5
Author
MIGLIORINI, MARGHERITA
URN
etd-02062015-114846
Title
Progetto di ampliamento e di riqualificazione con recupero strutturale della scuola primaria Sant'Andrea a Colle di Val d'Elsa (SI)
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE - ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Prof. Taddei, Domenico
relatore Dott.ssa Beconcini, Maria Luisa
relatore Prof.ssa Calvani, Caterina
Parole chiave
  • scuola primaria
  • recupero
  • pushover muratura
Data inizio appello
05/03/2015;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
L’elevata pericolosità sismica del territorio italiano comporta la necessità di conoscere la vulnerabilità del patrimonio edilizio esistente e in particolar modo di quello pubblico così da adottare metodi speditivi, che permettano la realizzazione di indagini conoscitive così da definire le priorità degli interventi, mediante i quali porre rimedio all’elevato rischio sismico.
La presente tesi di laurea nasce dalla necessità dell'Amministrazione del Comune di Colle di Val d'Elsa di adeguare la struttura della scuola primaria di Sant'Andrea all'attuale normativa sismica (Decreto ministeriale del 14/01/2008, Ministero delle Infrastrutture, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale n. 29 del 4 febbraio 2008 e della circolare applicativa 2 febbraio 2009, n.167).
L'obiettivo dello studio è stato quello di proporre una serie di interventi di ristrutturazione che permettano il raggiungimento degli indici prestazionali imposti dalla suddetta normativa.
L' adeguamento sismico di strutture esistenti sarà la vera sfida costruttiva dei prossimi decenni, vista l'edificazione incontrollata degli anni '80 e '90 ed è per questo che ho deciso di confrontarmi con tale progetto così da comprenderne le difficoltà esecutive.
A fronte di un dettagliato rilievo geometrico strutturale e di estesi saggi in situ, svolti nel 2012 e volti ad ottenere un adeguato livello di conoscenza del fabbricato, si è resa possibile la realizzazione di un modello numerico, effettuato tramite software di calcolo, rappresentativo dell’attuale stato di fatto dell’edificio.
In base a quanto previsto dalle NTC 2008 è stata effettuata un’analisi statica non lineare; quindi sono state effettuate le verifiche di sicurezza previste sia nel caso di carichi statici che sismici, da cui è stato possibile calcolare l’indice di rischio sismico della struttura e valutare quali sono gli elementi di criticità della stessa così da proporre un progetto di adeguamento strutturale.
Nel contempo, ho ritenuto opportuni presentare anche un progetto di adeguamento alle norme di sicurezza igienico sanitarie (Decreto Legislativo n. 18 - dicembre 1975, Norme tecniche aggiornate relative all'edilizia scolastica, ivi compresi gli indici minimi di funzionalità didattica, edilizia ed urbanistica, da osservarsi nella esecuzione di opere di edilizia scolastica) e ciò mi ha condotto alla definizione di nuovi ambienti che hanno reso la struttura più fruibile anche sotto il profilo della didattica.
Gli spazi non adeguatamente dimensionati per accogliere un numero crescente di alunni, comportano problematiche sia dal punto di vista della sicurezza e dell'igiene che nella qualità e nel benessere dello "stare a scuola".
Se l’architetto è un insegnante, perché lascia sul territorio dei segni che devono durare nel tempo e da cui i giovani devono apprendere, allora l’architettura scolastica è un testo, è qualcosa che ti permette di apprendere la realtà. La concezione degli spazi interna a questa architettura è fondamentale per capire cosa è il comfort, cosa è la funzionalità, tutti principi che in architetture concettualmente povere portano ad esperienze povere: le anonime ‘scatolette’, che negli anni ’70 erano di cemento e oggi sono di vetro, ma restano comunque strutture dove si perde la complessità spaziale.
Con il progetto di ampliamento e riqualificazione funzionale si è cercato di rendere l’edificio scolastico un ambiente educativo pensato in funzione della psicologia dell’utente e si è andati ad arricchire la struttura con ambienti fruibili dalla comunità con l’obiettivo di valorizzare un bene inserito in un contesto paesaggistico di grande valore.
File