ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-02052008-125546


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
CECCHINELLI, ELENA
URN
etd-02052008-125546
Title
Variazioni geografiche dei tratti biologici e dei pattern riproduttivi in popolazioni continentali e mediterranee della vipera comune, Vipera aspis.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE NATURALI
Commissione
Relatore Landini, Walter
Relatore Dott. Zuffi, Marco Alberto Luca
Parole chiave
  • aspetti climatici
  • popolazioni
  • riproduzione
  • tratti biologici
  • Vipera aspis
Data inizio appello
28/02/2008;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
28/02/2048
Riassunto analitico
I tratti biologici sono fra gli aspetti più dibattuti e studiati della biologia evolutiva. Diversi studi riportano dati sulla biologia nei serpenti in generale, e in particolare nei viperidi, tutti incentrati su singole popolazioni. Con lo scopo di valutare se l´origine geografica può influenzare la taglia corporea delle femmine riproduttive e i loro tratti biologici riproduttivi, sono state esaminate 74 femmine appartenenti a sei diverse popolazioni di vipera comune, Vipera aspis, distribuite dalla Francia centro-occidentale all´Italia centrale (ampia parte di distribuzione di questa specie). Le variabili considerate comprendono le misurazioni standard (SVL, TL, massa corporea, dimensioni della covata, lunghezza e massa corporea dei neonati, massa relativa della covata), e le caratteristiche ambientali (latitudine, profilo climatico, temperature massime e minime). Due di queste regioni, una in Francia e una in Italia, sono caratterizzate da un clima Continentale, mentre altre quattro regioni in Italia – due in ambiente di pianura costiera e due collinari lontane dalla costa – sono caraterizzate da un clima Mediterraneo.<br>Sono state osservate queste variazioni geografiche: le femmine adulte della Fracia sono risultate di taglia corporea minore rispetto a quelle delle altre popolazioni. La massa corporea pre- e post- partum è significativamente maggiore nelle aree con clima più fresco dell´Italia centrale rispetto a tutte le altre aree. Le dimensioni della covata, che variano fra le diverse località, sono significativamente correlate con la taglia corporea materna. La lunghezza corporea dei neonati è risultata maggiore in un´ area costiera dell´Italia centrale, mentre la massa corporea media dei neonati e la massa totale della covata sono distribuite casualmente fra le popolazioni. La massa relativa della covata (RCM) è maggiore nella popolazione Continentale della Francia, e minore nelle aree Mediterranee più fresche. Da una prospettiva più ampia, la SVL delle femmine adulte e la massa totale della covata sono positivamente correlate con diversi fattori ambientali (temperature di Luglio, precipitazioni annuali). L´analisi discriminante, basata sui dati biometrici, riproduttivi e ambientali, ha separato le aree con clima più fresco da quelle con clima più mite. I risultati di questo lavoro supportano le ricerche precedenti in cui la taglia corporea della femmina influenza le dimensioni della covata e la fecondità, senza trovare però alcun effetto sulle altre caratteristiche della prole.<br>Tuttavia, è stato inoltre osservato come le caratteristiche climatiche giochino indubbiamente un ruolo addizionale in certi tratti biologici (ad esempio: massa corporea pre-partum o massa corporea media dei neonati vs precipitazioni annuali), nonostante altri effetti fuorvianti (ad esempio: disponibilità di cibo o capacità e opportunità di termoregolazione), possano rappresentare fonti addizionali di variabilità.<br>
File