ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01282016-165905


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
MEZZACAPO, MARIA ROSARIA
URN
etd-01282016-165905
Title
Riqualificazione e trasformazione di un'area a confine. Progetto del Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri a Pisa.
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Commissione
relatore Santini, Luisa
relatore Taddei, Domenico
relatore Lenziardi, Giulia
Parole chiave
  • riqualificazione
  • caserma
  • carabinieri
Data inizio appello
18/02/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
Criterio guida dell’elaborazione progettuale affrontata è favorire il recupero della qualità abitativa nei contesti periurbani di margine tra i comuni di Pisa e San Giuliano Terme, basandosi su specifiche analisi. Oltre che per ragioni generali di restauro urbano, si assumono infatti come obbiettivi primari alla base di ogni strategia progettuale la permeabilità dei margini stessi, il ripristino degli assetti verdi interni agli isolati insediati connotati da adeguati percorsi ciclopedonali e la fornitura delle infrastrutture necessarie al processo di riqualificazione, onde evitare la saturazione dei tessuti urbani consolidatosi nei secoli di sviluppo e nel tentativo di valorizzare gli effetti di espansione e pianificazione congiunta.<br>Oggetto dello studio è la valutazione del possibile trasferimento del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri situato nei contenitori storici di via Guido Pisano nel comparto terminale del Comune di Pisa in zona Cisanello nell’ambito del più ampio percorso di riqualificazione urbana. Esiste infatti una necessità di trasferire unitariamente le funzioni militari attualmente insediate in sito storico in un nuovo e più adeguato complesso edilizio da collocare in prossimità del confine territoriale tra i comuni di Pisa e San Giuliano.<br>Il trasferimento in detta zona del Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri è stato deciso in sede di approvazione del Piano Strutturale, in accoglimento di una specifica osservazione in tal senso. La rilocazione del comando provinciale, con il corredo di attrezzature (spazi per i<br>mezzi) e di residenza per i militari, è stato recepito come obbiettivo di Piano Strutturale in quanto determina il beneficio della liberazione del centro storico da tali funzioni che attualmente soffrono il disagio di una difficile ospitalità in contenitori storici, e determinano disagi alla vivibilità ordinaria della zona.<br>L’edificazione nell’area godrà di una grande visibilità, in quanto unica edificazione significativa di tutto il comparto terminale del territorio comunale nell’interfaccia è stato classificato dal Piano Strutturale come area di connessione e quindi dal regolamento urbanistico come area agricola periurbana, con forti limiti alla edificazione.<br>
File