ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01272006-135402


Thesis type
Tesi di laurea vecchio ordinamento
Author
BARTOLI, ARIANNA
URN
etd-01272006-135402
Title
Effetti di antiossidanti sui livelli di Dolicolo, un lipide di membrana, in epatociti incubati con tetracloruro di Carbonio.
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE BIOLOGICHE
Commissione
relatore Bergamini, Ettore
Parole chiave
  • Antiossidanti
  • CCl4
  • Dolicolo
Data inizio appello
22/02/2006;
Consultabilità
parziale
Data di rilascio
22/02/2046
Riassunto analitico
EFFETTI DI ANTIOSSIDANTI SUI LIVELLI DI DOLICOLO, UN LIPIDE DI MEMBRANA, IN EPATOCITI INCUBATI CON TETRACLORURO DI CARBONIO<br><br> Ricerche in vitro con sistemi chimicamente costituiti e dosaggio con H-NMR hanno dimostrato che il Dolicolo pu¨° proteggere acidi grassi poliinsaturi (nel caso specifico il metil linoleato) dal danno di fotoperossidazione. In questa ricerca abbiamo studiato se tale propriet¨¤ antiossidante si manifestasse anche su cellule isolate. A tal fine abbiamo utilizzato il modello della tossicit¨¤ del CCl4 su epatociti isolati, modello largamente utilizzato nello studio degli effetti dello stress ossidativo.<br><br> Gli epatociti sono stati isolati secondo il metodo di Seglen. 6 ml di sospensione cellulare (90mg di cellule/ml) sono stati incubati in fiasche coniche, sigillate, per 0, 5, 10, 15 e 20 minuti contenente 0, 10, 25, 50 o 200 ¦Ìl di CCl4, in un pozzetto centrale. Al termine dell¡¯incubazione, sono state prelevate e centrifugate aliquote della sospensione cellulare. Sul sedimento ¨¨ stato dosato il contenuto di Dolicolo mentre sul sopranatante sono stati dosati i TBARs rilasciati nel mezzo d¡¯incubazione. Sono state prelevate e centrifugate anche aliquote di sospensioni cellulari trattate con 25¦Ìl e 200¦Ìl di CCl4 per il dosaggio della vitamina E e degli acidi grassi delle cellule. <br> In altri esperimenti, le sospensioni cellulari sono state incubate per 0 e 10 minuti in presenza di 15¦Ìl di CCl4 e di diversi antiossidanti [Trolox (10mM), Resveratrolo (0.1mM), Acido Ascorbico (1mM), b-Carotene (5mM)]. Al termine dell¡¯incubazione, sono state prelevate e centrifugate aliquote di sospensioni cellulari. Sul sedimento ¨¨ stato dosato il contenuto di Dolicolo, e sul sopranatante sono stati dosati i TBARs rilasciati nel mezzo d¡¯incubazione. <br><br> I risultati hanno dimostrato che l¡¯aggiunta di CCl4 determina: 1) una deplezione di Dolicolo assai rapida e dose-dipendente; 2) un aumento del rilascio di TBARs, pure essa dose-dipendente. Non sono stati mai osservati cambiamenti a carico degli acidi grassi poliinsaturi dei fosfolipidi e della vitamina E. L¡¯aggiunta, nel mezzo di incubazione, di antiossidanti (Trolox, Resveratrolo, Acido Ascorbico, b-Carotene) non ha protetto il Dolicolo dal decadimento perossidativo. La presenza di Trolox ed Acido Ascorbico hanno ridotto in maniera altamente significativa la produzione di TBARs. L¡¯aggiunta di b-carotene ha avuto un effetto minore ma pur sempre significativo mentre il Resveratrolo non ha avuto effetto significativo.<br><br> I risultati consentono di concludere che il comportamento del Dolicolo in vivo concorda con l¡¯ipotesi suggerita dai risultati degli esperimenti di fotoperossidazione del metil linoleato. Il Dolicolo eserciterebbe un effetto protettivo sugli acidi grassi di membrana nei confronti dell¡¯attacco radicalico. Ulteriori studi saranno necessari per meglio capire come si eserciti la funzione del Dolicolo e se esso protegga dall¡¯attacco radicalico altri antiossidanti quali gli acidi grassi poliinsaturi e la vitamina E.<br><br><br>
File