ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01262016-151250


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
PATTAVINA, FABIO
URN
etd-01262016-151250
Title
Il pensiero giuridico di Piero Calamandrei
Struttura
GIURISPRUDENZA
Corso di studi
GIURISPRUDENZA
Commissione
relatore Prof. Greco, Tommaso
Parole chiave
  • legalità
  • diritti
  • costituzione
  • Calamandrei
  • giustizia
Data inizio appello
22/02/2016;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La tesi analizza il pensiero giuridico di Calamandrei: in particolare le posizioni più importanti da lui sostenute durante i lavori dell&#39;Assemblea costituente.<br>Con riferimento alla struttura costituzionale della Repubblica, Calamandrei propugnava l&#39;adozione di una Repubblica presidenziale sul modello americano, al fine di rafforzare l&#39;autorità del capo del governo e rimediare alla frammentazione partitica.<br>In tema di laicità dello Stato e con riferimento ai rapporti tra Stato e Chiesa cattolica, si oppose all&#39;inserimento in Costituzione di quello che diverrà l&#39;art. 7 Costituzione.<br>Sempre su tale tema, importanti furono i suoi scritti sulla libertà della scuola e dell&#39;insegnamento.<br>S&#39;impegnò per garantire l&#39;indipendenza della magistratura e liberare la giustizia dalle influenze esercitate dalla politica.<br>Più complessa la posizione che assunse in ordine all&#39;introduzione nella Costituzione dei diritti sociali accanto ai diritti di libertà. Si analizzano le ragioni per cui egli, che credeva profondamente nella giustizia sociale, voleva porre i diritti sociali al di fuori della Carta costituzionale.<br>Si esamina il pensiero del giurista sul principio di legalità a cui egli faceva riferimento costante nei suoi scritti ed interventi.<br>Si riporta la denuncia che Calamandrei fece allo stato delle carceri e s&#39;espone la sua posizione sulla pena di morte.<br>
File