ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01242019-185637


Thesis type
Tesi di laurea magistrale
Author
CAMPISI, LUCA
URN
etd-01242019-185637
Title
Approccio multimodale nel paziente con Sindrome Fibromialgica: deficit nutrizionali, dietoterapia e supplementazione orale con Coenzima Q10
Struttura
FARMACIA
Corso di studi
SCIENZE DELLA NUTRIZIONE UMANA
Commissione
relatore Prof.ssa La Motta, Concettina
Parole chiave
  • Nutrizione
  • fibromialgia
  • dieta
  • sindrome
  • coenzimaQ10
Data inizio appello
06/03/2019;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La fibromialgia (FM) è una sindrome complessa caratterizzata da affaticamento e altri sintomi funzionali in combinazione con un elevato livello di dolore. La fibromialgia causa spesso sintomi non muscoloscheletrici come stanchezza cronica, depressione, cefalea tensiva, emicrania e sindrome dell'intestino irritabile.
Numerosi studi condotti su animali indicano che i livelli di magnesio (Mg) sono fondamentali nell'indurre dolori muscolari e debolezza dimostrando un effetto protettivo quando l’assunzione è elevata. Inoltre, il deficit di selenio (Se) è una possibile causa di dolore muscolo scheletrico associato alla Fibromialgia. Un fattore protettivo importante, evidenziato in diversi studi su animali, è riconducibile al ruolo degli antiossidanti come la carnosina, la taurina e l'ormone melatonina. Questi agenti possono indurre un'espressione diversa di alcuni enzimi antiossidanti, tra cui la superossido dismutasi (SOD), il glutatione perossidasi (GPX) e il glutatione reduttasi (GR). Inoltre, è stato suggerito che un elevato livello di assunzione di metalli tossici, come cadmio (Cd) e mercurio (Hg), può indurre il peggioramento dei sintomi associati alla fibromialgia ed in particolare dei dolori muscolari.
Condotte alimentari errate da parte di individui affetti da FM possono influenzare negativamente il decorso clinico della malattia
File