ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01232020-234933


Thesis type
Tesi di laurea magistrale LM5
Author
BELLUCCI, SARA
URN
etd-01232020-234933
Title
Rigenerazione urbana dell'area degli Ex Macelli, Piombino (LI) - Applicazione della metodologia di Analisi Multicriterio
Struttura
INGEGNERIA DELL'ENERGIA, DEI SISTEMI, DEL TERRITORIO E DELLE COSTRUZIONI
Corso di studi
INGEGNERIA EDILE-ARCHITETTURA
Supervisors
relatore Arch. Santini, Luisa
relatore Arch. Calvani, Caterina
Parole chiave
  • analisi multicriterio
  • AMC
  • Piombino
  • macelli
  • rigenerazione urbana
  • proposte progettuali
  • turismo
Data inizio appello
13/02/2020;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
In questa tesi viene preso in esame uno degli Ambiti di Intervento indicati dal PP Costa Urbana del Comune di Piombino (LI), quello degli Ex-Macelli, per il quale viene prevista la realizzazione di una struttura turistica, con lo scopo di trovare una soluzione combinata di alloggi e servizi che risponda alle esigenze della città e dei turisti. Dopo una breve analisi storica, sociale e normativa ed un excursus su quello che è il turismo nella città, si analizzano le criticità e le potenzialità che l’area presenta e come esse possano essere rispettivamente mitigate e valorizzate da un intervento ad hoc.
Le soluzioni progettuali proposte sono cinque: un turismo accessibile indirizzato ai meno giovani, una cittadella del biologico con attenzione alla sostenibilità ambientale, una sistemazione di lusso anche a scopo convegnistico, un campeggio pensato a misura di bambino, un parco dello sport con attrezzature di alto livello.
Per dare un ordinamento alle alternative si ricorre alla tecnica dell’Analisi Multicriterio, nella quale, tramite una serie di criteri quantitativi e qualitativi e attraverso indici numerici e valori pesati da diversi attori (che nel caso in esame sono il cittadino, l’amministrazione comunale, il turista, l’imprenditore e l’ambientalista), vengono messe in luce le qualità e le problematiche di ogni proposta progettuale, permettendo così di trovare una soluzione, nel caso in esame derivante dall’unione di due proposte, che risponda alla maggior parte delle esigenze e che bilanci i punti di forza e di debolezza in modo da ottimizzare le prestazioni del complesso.