ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01192011-140623


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
RUSSO, CATERINA
URN
etd-01192011-140623
Title
Strumenti volontari per la gestione ambientale:Progetto di Certificazione ISO 14001:2004/EMAS III del Parco Nazionale delle Cinque Terre (La Spezia)
Struttura
SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI
Corso di studi
SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
Supervisors
controrelatore Prof. Rovai, Massimo
relatore Prof. Gorelli, Simone
Parole chiave
  • ISO 14001
  • Parco Nazionale delle Cinque Terre
  • EMAS
Data inizio appello
11/02/2011;
Consultabilità
Completa
Riassunto analitico
Il presente lavoro ha come scopo l’analisi del ruolo della Certificazione Ambientale, ai sensi della Norma volontaria UNI EN ISO 14001:2004, e della Registrazione EMAS, ai sensi del Regolamento comunitario 1221/09/CE EMAS III del 25 novembre 2009, nell’ambito della gestione ambientale delle aree protette e dei parchi.
L’esposizione teorica dei principi dello standard ambientale ISO 14001 e del regolamento EMAS, elaborata nella prima fase del documento troverà applicazione nel “Progetto di Certificazione ISO 14001:2004/EMAS III” del Parco Nazionale delle Cinque Terre in Provincia della Spezia.
Tale Ente nel 2008 ha avviato un percorso volto all’ottenimento della Certificazione ISO 14001 e della Registrazione EMAS, attraverso la progettazione ed applicazione di un Sistema di Gestione Ambientale conforme ai requisiti dello standard ISO 14001 e la contestuale redazione della Dichiarazione Ambientale.
Il conseguimento di tali riconoscimenti è subordinato all’esito positivo dell’Audit eseguito dall’organismo di certificazione, scelto dall’organizzazione, al SGA, e alla convalida da parte dello stesso organismo, e del Comitato Ecolabel e Ecoaudit dell’ISPRA, del documento di Dichiarazione Ambientale redatto secondo i requisiti del regolamento 1221/09/CE.
Obiettivo dell’elaborato è quello di illustrare e documentare l’iter che il Parco ha dovuto seguire allo scopo di ottenere questi significativi riconoscimenti internazionali, descrivendo tutte le fasi di lavoro che si sono rese necessarie e la documentazione prodotta:
• studio della bibliografia nazionale ed internazionale, e degli strumenti più idonei e riconosciuti per la gestione ambientale di enti e aziende;
• analisi della normativa nazionale e regionale in campo ambientale per verificare la loro applicabilità alla realtà del Parco;
• stesura di una Analisi Ambientale Iniziale del contesto territoriale e organizzativo al fine di definirne la “stato iniziale” e individuare gli aspetti ambientali più significativi;
• progettazione e implementazione del sistema di gestione ambientale costituito dal manuale di gestione ambientale, dalle procedure gestionali e operative, dalla modulistica/registrazioni di riferimento, conforme hai requisiti dello standard ISO 14001;
• effettuazione di Audit interni ed esterni all’organizzazione;
• svolgimento di attività di formazione al personale dell’organizzazione coinvolto nel SGA al fine di garantire un idoneo livello di conoscenza e consapevolezza;
• redazione del documento di Riesame della Direzione al fine di valutare l’idoneità e l’efficacia del sistema di gestione e definire eventuali azioni di miglioramento delle prestazioni ambientali;
• elaborazione del documento di Dichiarazione Ambientale secondo le linee guida del Regolamento EMAS III;
• assistenza ed affiancamento durante la visita ispettiva (Audit) da parte del verificatore ambientale individuato da l'Ente (DNV).
Il lavoro si prefigge l’obiettivo di dimostrare come l’introduzione di un sistema gestione ambientale, conforme ai requisiti dettati dal Regolamento EMAS e dalle Norma ISO 14001, sia un’operazione tutt’altro che passiva e scontata, che comporta il coinvolgimento di tutti i soggetti interessati, sia all’interno sia all’esterno dell’ente. Inoltre si cercherà di evidenziare ,ove presenti, i punti critici nell’applicazione del sistema di gestione in una realtà così complessa, sottolineando l’impegno e la determinazione dei soggetti coinvolti per il superamento di tali criticità al fine dell’ottenimento di questo importante risultato per il Parco Nazionale delle Cinque Terre.
File