ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01112010-091953


Thesis type
Tesi di laurea specialistica
Author
CRISTIANI, PIETRO
URN
etd-01112010-091953
Title
Studio sull'utilizzazione dei raggi UV e dei diversi trattamenti luminosi per il controllo dell'altezza su Ocymum basilicum L.
Struttura
AGRARIA
Corso di studi
AGRICOLTURA BIOLOGICA E MULTIFUNZIONALE
Commissione
relatore Prof. Guglielminetti, Lorenzo
Parole chiave
  • Nessuna parola chiave trovata
Data inizio appello
25/01/2010;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
La luce è un fattore ambientale di importanza cruciale per le piante, infatti oltre all’energia radiante per la fotosintesi fornisce anche segnali informazionionali che le piante utilizzano per ottimizzare la crescita e lo sviluppo in risposta alle condizioni ambientali. Le piante possiedono la capacità di monitorare l’intensità, la distribuzione spaziale, la direzione e la durata giornaliera della luce incidente. La percezione, interpretazione e traduzione dei segnali luminosi è effettuata per mezzo di fotorecettori fotomorfogenici : citocromi, recettori della luce blu e infine recettori dell’UVB. Questo studio è mirato a risolvere due problematiche presenti nel campo della produzione e commercializzazione di piantine di basilico, come quella dell’attacco dei parassiti animali (essenzialmente roditori) subito dopo la semina e quella della filatura della suddette piante; quest’ultima problematica è particolarmente sentita dai produttori che a causa della elevata fragilità degli steli incontrano grosse difficoltà nel trasporto e nella successiva gestione dei vasetti. Abbiamo quindi analizzato come le diverse coperture per la protezione dai parassiti agiscono sul controllo della taglia e sullo sviluppo delle piantine. Stesse analisi sono state condotte per valutare l’effetto dei raggi UVB sull’allungamento delle piantine di Ocymum basilicum L.. In particolare sono state condotte analisi su percentuale di germinazione, peso fresco e peso secco sia dell’apparato fogliare che dello stelo, lunghezza dello stelo, ampiezza fogliare e contenuto in clorofilla (a e b) e carotenoidi. Tutte le suddette prove sono state effettuate su due diverse cv ovvero “genovese” e “profumo” per le quali sono state analizzate le diverse caratteristiche morfogeniche. I risultati ottenuti hanno permesso di individuare le copertura migliori per la protezione dai parassiti in grado di garantire però un contemporaneo contenimento dello sviluppo in altezza delle piantine; inoltre abbiamo dimostrato come i raggi UVB possano ulteriormente contenere la taglia delle medesime.
File