ETD system

Electronic theses and dissertations repository

 

Tesi etd-01092015-112941


Thesis type
Tesi di laurea specialistica LC6
Author
LENZI, MIRCO
URN
etd-01092015-112941
Title
La perdita di peso volontaria e controllata può ridurre i sintomi ed il dosaggio degli inibitori di pompa protonica nei pazienti con malattia da reflusso gastroesofageo: studio comparativo.
Struttura
RICERCA TRASLAZIONALE E DELLE NUOVE TECNOLOGIE IN MEDICINA E CHIRURGIA
Corso di studi
MEDICINA E CHIRURGIA
Commissione
relatore Prof. Marchi, Santino
Parole chiave
  • MRGE
  • obesità
  • esofagite erosiva
  • perdita di peso
Data inizio appello
27/01/2015;
Consultabilità
completa
Riassunto analitico
STUDIO CLINICO<br><br>Scopo dello studio: Numerosi studi hanno evidenziato che l&#39;obesità è associata con un significativamente aumentato rischio di sviluppare i sintomi e le complicanze da malattia da reflusso gastroesofageo (MRGE). Lo scopo dello studio è quello di valutare gli effetti della perdita di peso sui sintomi in pazienti sovrappeso od obesi affetti da MRGE<br><br>Pazienti e metodi: Abbiamo arruolato tra Giugno 2012 e Giugno 2013 un campione di pazienti sovrappeso/obesi con i sintomi tipici da MRGE ed esofagite erosiva. All&#39;inizio dello studio i pazienti si sono sottoposti a dettagliate valutazioni sulla sintomatologia da reflusso ed antropometriche e vengono suddivisi in due gruppi con differenti terapie. Nel gruppo A si somministrano inibitori di pompa protonica (PPI) ed una dieta ipocalorica personalizzata ed esercizio aerobico, il gruppo B riceve PPI ed una dieta standard. La terapia dietetica viene considerata efficace se si ottiene una perdita di peso di almeno il 10% entro 6 mesi. Inoltre tutti i pazienti sono valutati per quanto riguarda i parametri antropometrici, sintomi da MRGE ed uso dei PPI.<br><br>Risultati: Nel gruppo A l&#39;indice di massa corporea (BMI) medio è calato da 30±4,1 a 25,7±3,1 (P&lt;0,05) ed il peso medio è calato da 82,1±16,9 kg a 69,9±14,4 kg (P&lt;0,05). Nel gruppo B invece non ci sono state variazioni in BMI e peso corporeo. La percezione dei sintomi si è ridotta (P&lt;0,05) in entrambi i gruppi durante la terapia con PPI, ma si è registrato un miglioramento maggiore nel gruppo A. Nel gruppo A la terapia con PPI è stata completamente interrotta in 27/50 pazienti e dimezzata in 16/50. Solo 7/50 hanno continuato lo stesso dosaggio di PPI. Nel gruppo B 22/51 hanno dimezzato la terapia e 29/51 hanno mantenuto la terapia a dosaggio pieno, a causa della ricorrenza dei sintomi nessuno ha interrotto la terapia.<br><br>Conclusioni: La perdita di peso di almeno il 10% è raccomandata in tutti i pazienti con MRGE con il fine di aumentare gli effetti dei PPI sui sintomi da reflusso e per ridurre l&#39;utilizzo cronico di farmaci.<br><br>Parole chiave: MRGE, obesità, esofagite erosiva, perdita di peso.
File