Home ETD
banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche
Università di Pisa
Sistema bibliotecario di ateneo
Tesi etd-07082008-193233
Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi Tesi di dottorato di ricerca
Autore CERRI, CHIARA
URN etd-07082008-193233
Titolo Ruolo delle microparticelle (MP) di derivazione monocitica /macrofagica nell'infiammazione delle vie aeree
Settore scientifico disciplinare MED/10 - MALATTIE DELL'APPARATO RESPIRATORIO
Corso di studi CHIRURGIA, BIOTECNOLOGIE E IMMUNOLOGIA DEI TRAPIANTI
Commissione
Nome Commissario Qualifica
Dott. Alessandro Celi Relatore
Parole chiave
  • microparticelle
  • infiammazione
Data inizio appello 2008-09-11
Disponibilità unrestricted
Riassunto analitico
Le microparticelle (MP) sono frammenti di membrana che possono essere rilasciati virtualmente da tutte le cellule eucariotiche in seguito ad attivazione o durante il processo di apoptosi e che svolgono un ruolo importante in processi fisiologicamente rilevanti, inclusi la coagulazione e l’infiammazione. In questo studio si è indagato sul ruolo delle microparticelle (MP) di derivazione monocitica/macrofagica nella modulazione e nell’attivazione delle cellule epiteliali umane delle vie aeree.
I monociti/macrofagi sono stati isolati da buffy coats ricavati dal sangue di donatori mediante centrifugazione su gradiente di densità con Ficoll, seguito da una cultura overnight della frazione di cellule mononucleate isolate.
Le cellule che rimangono adese alla piastra da cultura sono lavate e poi incubate con calcio ionoforo, A23187 o con istamina. Le MP contenute nel surnatante sono incubate con la linea di cellule epiteliali bronchiali umane BEAS-2B e la linea di cellule alveolari umane A549.
Infine, in tali cellule, si dosa l’espressione di IL-8, MCP-1, e ICAM-1 con test ELISA e RT-PCR.
Inoltre in alcuni esperimenti i monociti/macrofagi sono marcati con un colorante fluorescente intercalante i lipidi, PKH67, e il suranatante così trattato è analizzato con il FACS.
La stimolazione dei monociti/macrofagi con A23187 causa il rilascio di particelle che trattengono la fluorescenza dei lipidi marcati con il colorante, indicando così che derivano dalle membrane cellulari dei monociti/macrofagi stessi. L’incubazione di queste particelle con le cellule A549 e le BEAS-2B aumenta l’espressione della sintesi di IL-8.
L’ultrafiltrazione e l’ultracentrifugazione di questo materiale (surnatante dei monociti/macrofagi stimolati con A23187) inibisce l’effetto, indicando che ciò dipende dalla presenza nel mezzo di materiale particolato, piuttosto che dalla presenza di molecole solubili.
E’ stata dimostrata anche una sovraregolazione di MCP-1 e di ICAM-1 da parte delle cellule A549.
Risultati simili sono stati ottenuti anche stimolando le cellule con l’istamina.
I dati ottenuti mostrano che i monociti/macrofagi umani sono in grado di rilasciare MP che sembrano essere coinvolte nei processi infiammatori ed immunitari dell’epitelio delle vie aeree, contribuendo potenzialmente alla patogenesi dei disturbi infiammatori dei polmoni attraverso la sovraregolazione dei mediatori pro-infiammatori.
File
  Nome file       Dimensione       Tempo di download stimato (Ore:Minuti:Secondi) 
 
 28.8 Modem   56K Modem   ISDN (64 Kb)   ISDN (128 Kb)    piu' di 128 Kb  
  Tesi_Cerri_Chiara.pdf 828.24 Kb 00:03:50 00:01:58 00:01:43 00:00:51 00:00:04
Contatta l'autore