Home ETD
banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche
Università di Pisa
Sistema bibliotecario di ateneo
Tesi etd-07032009-123135
Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi Tesi di laurea specialistica
Autore MANCUSO, ELISA
Indirizzo email elisamanc@yahoo.it
URN etd-07032009-123135
Titolo Androdioicismo e andromonoicismo sono davvero così rari nelle piante? Indagini sulla biologia riproduttiva di Fritillaria montana (Liliaceae, Liliales)
Settore scientifico disciplinare SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI, FACOLTA'
Corso di studi BIODIVERSITA' ED EVOLUZIONE
Commissione
Nome Commissario Qualifica
Dott. Lorenzo Peruzzi relatore
Parole chiave
  • Liliales
  • Liliaceae
  • Fritillaria
  • bologia della riproduzione
  • androdioicismo
Data inizio appello 2009-07-20
Disponibilità mixed
Data di rilascio2049-07-20
Riassunto analitico
Tra le strategie riproduttive delle angiosperme, l'andromonoicismo e l'androdioicismo sono considerate le più rare. Le recenti e sempre più frequenti segnalazioni di tali fenomeni nell'ordine Liliales portano però ad affermare che in quest'ordine andromonoicismo e androdioicismo non siano le strategie sessuali più rare.
Scopo della tesi è lo studio della strategia riproduttiva di Fritillaria montana (Liliaceae), rara geofita bulbosa presente nelle montagne dell'Europa sud-orientale, che presenta fiori maschili.
Lo studio ha preso in esame le popolazioni della Toscana attraverso tecniche di stima della fitness (comparazione della fitness maschile tra fiori maschili ed ermafroditi), esperimenti di impollinazione, rilevamenti morfometrici e demografici.
I risultati mostrano che non sono presenti differenze nella fitness maschile, in termini di vitalità e germinabilità, tra i pollini di fiori di sesso diverso. Gli individui ermafroditi sono complessivamente di taglia maggiore rispetto ai maschili, come indicato dal diametro dello scapo, dalla lunghezza del perigonio e dal numero di foglie prodotte. La specie è quasi totalmente autoincompatibile e la scarsa produzione di frutti è probabilmente dovuta all’effetto Allee legato alle basse densità di individui fioriferi.
In conclusione, la presenza di fiori maschili in Fritillaria montana rende la specie androdioica (talvolta contemporaneamente androdioica e andromonoica) sebbene la presenza dei due fenotipi sessuali sembri un fenomeno legato principalmente alle dimensioni della pianta ovvero si tratti di un caso di disfasia sessuale (gender disphasy).
File
  Nome file       Dimensione       Tempo di download stimato (Ore:Minuti:Secondi) 
 
 28.8 Modem   56K Modem   ISDN (64 Kb)   ISDN (128 Kb)    piu' di 128 Kb  
  Frontespizio.pdf 30.75 Kb 00:00:08 00:00:04 00:00:03 00:00:01 < 00:00:01
  Indice.pdf 11.02 Kb 00:00:03 00:00:01 00:00:01 < 00:00:01 < 00:00:01
Ci sono 1 file riservati su richiesta dell'autore.
Contatta l'autore