Home ETD
banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche
Università di Pisa
Sistema bibliotecario di ateneo
Tesi etd-01162009-101009
Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi Tesi di laurea specialistica
Autore LUBRANO, MARIA VITTORIA
URN etd-01162009-101009
Titolo Applicazione della normativa IPPC sulle Autorizzazioni Integrate Ambientali (A.I.A.) nella provincia di Livorno: studio di tre casi concreti.
Settore scientifico disciplinare SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI, FACOLTA'
Corso di studi SCIENZE E TECNOLOGIE PER L'AMBIENTE ED IL TERRITORIO
Commissione
Nome Commissario Qualifica
Prof. Aldo Iacomelli Relatore
Roberto Bianco Relatore
Parole chiave
  • A.I.A.
  • Livorno
Data inizio appello 2009-02-06
Disponibilità unrestricted
Riassunto analitico
La tesi che discuterò si intitola "Applicazione della normativa IPPC sulle Autorizzazioni Integrate Ambientali (A.I.A.) nella provincia di Livorno: studio di 3 casi concreti".
Si basa su un tirocino svolto, da agosto a ottobre 2008, presso l'EALP di Livorno, ufficio che si è occupato dello studio della documentazione prodotta da varie industrie sparse nella provincia di Livorno, e che ha aiutato la Provincia a deliberare sul rilascio delle singole AIA, e su eventuali prescrizioni.

Scopo della tesi è mostrare come l'AIA ha agito su queste aziende: se ha semplificato la procedura autorizzativa (come richiedeva a prevedeva la Direttiva 96/61/CE), se il concetto di BAT - Best Avaible Technics- è stato recepito, e come gli altri paesi europei hanno recepito la Direttiva IPPC, confrontando la nostra situazione nazionale con la loro.

La prima parte della tesi riguarda la normativa: ho analizzato la Direttiva 96/61/CE, il D.Lgs 59/2005 (che recepisce totalmente tale Direttiva) ed ho confrontato lo stato di applicazione della Direttiva in vari paesi dell'Unione Europea, per mostrare eventuali nostri ritardi o mancanze.
Successivamente ho preso, da un campione di 30 aziende che hanno richiesto e ottenuto l'AIA per la Provincia di Livorno, 3 aziende apparteneti a diversi settori -chimico, siderurgico ed una discarica- e a tre zone diverse -Livorno, Piombino e Rosignano-. Per ciascuna ho analizzato la situazioe ambientale circostante, la struttura del processo produttivo e l'A.I.A. stessa: le prescrizioni che sono state date, i nuovi Valori Limite di Emissione che sono stati imposti e il confronto tra ciò che l'azienda possiede/utilizza e le BAT.
File
  Nome file       Dimensione       Tempo di download stimato (Ore:Minuti:Secondi) 
 
 28.8 Modem   56K Modem   ISDN (64 Kb)   ISDN (128 Kb)    piu' di 128 Kb  
  00_Indice.PDF 16.91 Kb 00:00:04 00:00:02 00:00:02 00:00:01 < 00:00:01
  01_Introduzione.PDF 17.45 Kb 00:00:04 00:00:02 00:00:02 00:00:01 < 00:00:01
  02_Capitolo1.PDF 126.50 Kb 00:00:35 00:00:18 00:00:15 00:00:07 < 00:00:01
  03_Capitolo2.PDF 92.15 Kb 00:00:25 00:00:13 00:00:11 00:00:05 < 00:00:01
  04_Capitolo3.PDF 93.36 Kb 00:00:25 00:00:13 00:00:11 00:00:05 < 00:00:01
  05_Capitolo4.PDF 143.77 Kb 00:00:39 00:00:20 00:00:17 00:00:08 < 00:00:01
  06_Conclusioni.PDF 19.65 Kb 00:00:05 00:00:02 00:00:02 00:00:01 < 00:00:01
  07_SigleEabbreviazioni.PDF 7.28 Kb 00:00:02 00:00:01 < 00:00:01 < 00:00:01 < 00:00:01
  08_Bibliografia.PDF 11.54 Kb 00:00:03 00:00:01 00:00:01 < 00:00:01 < 00:00:01
Contatta l'autore