Home ETD
banca dati delle tesi e dissertazioni accademiche elettroniche
Università di Pisa
Sistema bibliotecario di ateneo
Tesi etd-01092007-121426
Condividi questa tesi: 
 
 

Tipo di tesi Tesi di laurea specialistica
Autore BALDACCI, VALENTINA
URN etd-01092007-121426
Titolo VALUTAZIONE DEL TRASFERIMENTO DELL'IMMUNITA' PASSIVA NATURALE E POST-SOMMINISTRAZIONE DI PLASMA IPERIMMUNE NEL PULEDRO
Settore scientifico disciplinare MEDICINA VETERINARIA, FACOLTA'
Corso di studi MEDICINA VETERINARIA
Commissione
Nome Commissario Qualifica
MICHELE CORAZZA Relatore
RENZO LEONCINI Relatore
MICAELA SGORBINI Relatore
Parole chiave
  • colostro
  • Puledro
  • FPT
  • IgG sieriche
  • plasma iperimmune
Data inizio appello 2007-01-26
Disponibilità unrestricted
Riassunto analitico
La specie equina risulta essere particolare per quello che concerne la capacità dei puledri di diventare immunocompetenti; infatti la placenta nei cavalli per la sua particolare struttura non permette il passaggio delle immunoglobuline (Ig) ed il puledro alla nascita è essenzialmente ipogammaglobulinemico. L’acquisizione di IgG nel puledro può avvenire quasi essenzialmente attraverso il trasferimento passivo con l’assunzione del colostro. Si capisce, perciò, l’importanza di una corretta assunzione colostrale e come la mancanza di trasferimento dell’immunità passiva (FPT) sia un fattore predisponente per gravi stati setticemici. Tutti i puledri con una concentrazione sierica di IgG inferiore a 400 mg/dl dovrebbero ricevere un trattamento terapeutico, così come tutti quelli che risultano avere una concentrazione ematica compresa tra i 400 e gli 800 mg/dl ma che presentano altri fattori di rischio. Se risultano già passate 12 ore dal momento della nascita, le Ig non vengono più assorbite a livello enterico e di conseguenza il supplemento immunoglobulinico, di profilassi o terapeutico, deve essere somministrato ricorrendo alla via parenterale, utilizzando plasma iperimmune equino ottenuto da un donatore universale o dalla madre. Lo scopo del presente lavoro è quello di valutare l’efficacia dell’utilizzo di plasma equino iperimmune per controllare gli effetti dannosi del FPT e le patologie del puledro di età inferiore ai 2 mesi.
Risultati: i puledri che hanno ricevuto il trattamento con il plasma iperimmune hanno una concentrazione media di IgG, a 24 ore dalla nascita (T1), pari a 1304,39 mg/dl e, dopo 20 gg. dal trattamento (T2), pari a 902,02 mg/dl. La mediana risulta al tempo T1 pari a 1269,94 mg/dl e al tempo T2 pari a 1007,95 mg/dl; la deviazione standard è 953,92 mg/dl ai tempi T1 e T2. Il gruppo di controllo presenta una concentrazione media di IgG al tempo T1 pari a 1740,69 mg/dl e al tempo T2 pari a 3038,98 mg/dl. La mediana è al tempo T1 pari a 1347,70 mg/dl e al tempo T2 pari a 1258,33 mg/dl; la deviazione standard risulta 1453,39 mg/dl al tempo T1 e 3880,38 mg/dl al tempo T2. Tra i due gruppi è stata rilevata una differenza statisticamente significativa.
File
  Nome file       Dimensione       Tempo di download stimato (Ore:Minuti:Secondi) 
 
 28.8 Modem   56K Modem   ISDN (64 Kb)   ISDN (128 Kb)    piu' di 128 Kb  
  Tesi_Baldacci.pdf 5.09 Mb 00:23:32 00:12:06 00:10:35 00:05:17 00:00:27
Contatta l'autore